Firenze, Mattarella al Teatro del Maggio: “La cultura è l’anima del Paese”

Il presidente della Repubblica Mattarella nel capoluogo toscano per l'inaugurazione del nuovo auditorium intitolato al maestro Zubin Metha

newsby Redazione21 Dicembre 2021



Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato a Firenze per l’inaugurazione del nuovo auditorium intitolato al maestro Zubin Metha nel Teatro del Maggio fiorentino. Un lungo applauso, con tutti in piedi, ha salutato l’ingresso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel nuovo auditorium del teatro del Maggio musicale a Firenze per il concerto inaugurale. A ricevere il presidente Mattarella è stato il sindaco di Firenze, Dario Nardella, con il presidente della Toscana Eugenio Giani. Poi un incontro con il sovrintendente Alexander Pereira e a seguire con il maestro Zubin Mehta. L’opera è stata costruita in 900 giorni di lavoro e può accogliere 1100 spettatori. In occasione dell’arrivo del Capo di Stato è stata eseguita la messa a quattro voci di Giacomo Puccini e settima sinfonia di Beethoven.

Mattarella: “Felice dell’avvio dei lavori, la cultura è l’anima del nostro Paese”


Sono lieto che si dia il via ai lavori prima della fine del mio settennato. È una grande operazione culturale che dona un luogo dinamico di studio al centro di Roma. Proiettiamo verso il futuro la cultura che il nostro Paese ha accumulato nei secoli. La cultura è l’anima del nostro Paese“. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’avvio dei lavori per la nuova Biblioteca di archeologia e storia dell’arte nel Fabbricato San Felice.


Tag: Dario NardellaFirenzeSergio MattarellaTeatro del maggio fiorentino