Esplosione a Ravanusa, recuperato il corpo di una donna – VIDEO

Il crollo sarebbe stato causato dall’esplosione del gas che si era accumulato in qualche area della palazzina, a seguito di una perdita

newsby Redazione12 Dicembre 2021



Una bombola di gas è esplosa in una palazzina di via Galileo Galilei a Ravanusa (Agrigento) e lo stabile di quattro piani è crollato. Secondo i vigili del fuoco ci sono almeno tre morti e sei dispersi. Il crollo sarebbe stato causato dall’esplosione del gas che si era accumulato in qualche area della palazzina, a seguito di una perdita. I motivi della perdita non sono ancora stati chiariti. Nella notte i soccorritori hanno sentito le grida di una donna viva sotto le macerie. “Chiunque abbia autobotti e mezzi meccanici ci dia una mano. È un disastro“,  ha detto il sindaco Carmelo D’Angelo.

Ravanusa, in corso le ricerche dei dispersi

“Abbiamo avuto la notizia di una signora che si è fatta sentire dai vigili del fuoco. Speriamo di trovare anche altre persone vive. C’è un problema di una fuga di gas che non siamo riusciti ancora a fermare“, ha aggiunto il sindaco. Da diverse ore i vigili del fuoco stanno scavando fra le macerie in cerca di eventuali sopravvissuti. Nella notte sono stati recuperati due corpi e sono state trovate ancora vive due donne, fra cui un’anziana di 80 anni con diverse ferite. Sul posto ci sono circa 250 persone fra vigili del fuoco, protezione civile e forze dell’ordine.

Recuperato il corpo di una donna


I vigili del fuoco, che scavano incessantemente da ore tra le macerie e i detriti per cercare i dispersi in seguito all’esplosione e al crollo di una palazzina avvenuti a Ravanusa (Agrigento), in Sicilia, hanno recuperato il corpo di una donna purtroppo privo di vita. Sale a tre il numero delle vittime, ma due donne sono state estratte dalle macerie ancora in vita.

Crollo Ravanusa, una donna estratta viva dalle macerie


I vigili del fuoco di Canicattì, Agrigento e Licata hanno domato le fiamme che si sono sviluppate e continuano a scavare senza sosta tra le macerie, alla ricerca di dispersi. Purtroppo il conto delle vittime sale a tre, con l’ultimo cadavere di una donna recuperato dai vigili del fuoco, che però sono riusciti ad estrarre viva dalle macerie un’altra donna. Proseguono senza sosta le ricerche degli altri dispersi da parte delle squadre usar e cinofili.

Cocina: “Dieci persone mancano all’appello”


In seguito alla tremenda esplosione di una bombola di gas e al crollo di una palazzina a Ravanusa (Agrigento), in Sicilia, si è recato sul luogo della tragedia anche il capo del dipartimento regionale della Protezione civile della Sicilia Salvatore Cocina. “Sono dieci le persone che mancano all’appello. Le operazioni di ricerca inizieranno solo dopo la messa in sicurezza dell’area interessata dall’esplosione“, ha scritto il capo della Protezione cvile. .


Tag: AgrigentoRavanusa