Covid, Lombardia verso l’immunità di gregge. Gli altri a che punto sono?

La Lombardia potrebbe raggiungere il 70% di immunizzati dal Covid già martedì o mercoledì prossimi. Nel Lazio il traguardo è l’8-10 agosto, ma nelle altre regioni?

Terza dose in Lombardia, da domani anche in farmacia: come e chi può farlo
Una dose di vaccino
newsby Alessandro Boldrini17 Luglio 2021


Tra martedì 20 luglio e mercoledì 21 la Lombardia potrebbe raggiungere l’immunità di gregge dal Covid-19. Dai dati forniti oggi dalla Direzione Welfare della Regione emerge infatti che attualmente il totale delle adesioni alla campagna vaccinale è di 6.929.818 persone.

Dato che la media giornaliera delle prenotazioni degli ultimi sette giorni è di 14.848 persone (16.665 solo ieri), per arrivare a sette milioni di persone, quindi al 70% della popolazione coperta occorrono in media ancora 4,7 giorni per arrivare a questo risultato in Lombardia.

Covid, Lombardia e Lazio verso l’immunità di gregge

Nel frattempo, come scrive la vicepresidente della Regione, Letizia Moratti, “sono 4.554.741 i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale”. E spiega: “il 96% degli aderenti ha ricevuto almeno una dose di vaccino, il 65,7% ha la copertura completa.

Ma se la Lombardia è vicina al ‘traguardo’, le altre regioni come sono messe? Nei giorni scorsi l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, ha dichiarato che la regione potrebbe raggiungere l’immunità di gregge dal Covid all’inizio del prossimo mese, fra l’8 e il 10 agosto.

Immunità di gregge, le proiezioni delle altre regioni

Dovrà invece aspettare qualche settimana in più la maggioranza delle regioni italiane, ognuna delle quali viaggia a ritmi diversi sul fronte somministrazioni. Una data precisa per tutte è difficile da stabilire, anche se le proiezioni (non ufficiali) di onData, aggiornate quotidianamente, ci permettono di fare delle stime. Quindi suscettibili a variazioni.

E le proiezioni dicono che le prime a raggiungere l’immunità di gregge potrebbero essere Abruzzo e Molise il 17 agosto. Poi la Campania attorno al 19 agosto e la Puglia il giorno successivo. Seguono altre sette regioni (Basilicata, Emilia-Romagna, Marche, Piemonte, Sardegna, Umbria e Veneto) che dovrebbero raggiungere il 70% di vaccinati fra il 23 e il 31 agosto.

I ‘ritardatari’ sono infine il Friuli-Venezia Giulia (1° settembre), Sicilia e Valle d’Aosta (2 settembre) e Calabria (4 settembre). Chiudono la graduatoria Liguria e Toscana, che – secondo le proiezioni onData – raggiungerebbero l’immunità di gregge attorno all’8 settembre.

Covid, gli obiettivi di Figliuolo e von der Leyen

A livello nazionale, comunque, il commissario per l’emergenza Covid, il generale Francesco Figliuolo, ha posto come obiettivo l’80% dei vaccinati entro fine settembre. Poi ha sottolineato: “Il numero di incerti è fondamentale per raggiungere l’immunità di gregge”.

Un traguardo, quello auspicato da Figliuolo, superiore perfino alla soglia stabilita dalla Ue. Secondo la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, i Paesi membri hanno infatti abbastanza dosi per arrivare all’immunità di gregge con almeno il 70% della popolazione adulta vaccinata contro il Covid.


Tag: campagna vaccinaleCovid-19immunità di greggeLombardia