Coronavirus, omaggio agli infermieri per la Giornata Internazionale

"Prova eroica contro il Coronavirus" ha detto il Papa, rivolgendo una preghiera agli infermieri. Appello della Croce Rossa Internazionale

Coronavirus, infermiere
newsby Francesco Lucivero12 Maggio 2020


Il 12 maggio si celebra, in tutto il mondo, la Giornata internazionale degli infermieri, una ricorrenza che in questo 2020 è ancora più significativa visto l’impegno degli operatori sanitari nel combattere la pandemia di coronavirus. La data ricorda la nascita di Florence Nightingale, pioniera delle scienze infermieristiche moderne e autrice del primo manuale sull’assistenza infermieristica. Quest’anno, tra l’altro, si celebra il bicentenario della nascita di Nightingale, avvenuta nel 1820. Da tutto il mondo, già da diversi giorni, sono arrivati elogi per gli operatori che stanno combattendo in prima linea contro la pandemia.

L’omaggio del Papa e l’appello della Croce Rossa

Papa Francesco, durante la messa del mattino a Casa Santa Marta, ha voluto rivolgere una preghiera a chi svolge questo mestiere: Preghiamo oggi per gli infermieri e le infermiere gli uomini, le donne, i ragazzi e le ragazze, che svolgono questa professione che è più di una professione: è una vocazione, una dedizione. Il Signore li benedica. In questo tempo della pandemia hanno dato esempio di eroicità, alcuni hanno dato la vita”.

Anche la Croce Rossa Internazionale, unitamente al Consiglio Internazionale degli Infermieri, ha rivolto per voce di Jagan Chapagain, segretario generale della Federazione internazionale delle società della Croce rossa e della Mezzaluna rossa, un ringraziamento a tutti gli operatori, rivolgendo poi un appello ai governi perché “si impegnino a proteggere il personale infermieristico e sanitario, soprattutto in contesti con poche risorse dove si sono verificati disastri o sono stati combattuti conflitti armati. In questo modo si può aiutare gli operatori a fornire una risposta medica competente, collettiva e globale”.

“Gli operatori sanitari non solo salvano vite umane durante la pandemia di di Covid-19 – ha aggiunto Chapagain – ma preservano anche la continuità di servizi sanitari vitali per proteggere le persone da incidenti e altre malattie. Siamo preoccupati per l’estrema pressione esercitata da questa pandemia sul personale e sui sistemi sanitari, soprattutto in contesti vulnerabili”.

Gli eventi organizzati in Italia da Fnopi

In Italia la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche celebra la ricorrenza nella giornata di martedì sul proprio sito web e sui canali social, attraverso iniziative dedicate agli infermieri: “Ci troviamo in questa nuova modalità certamente più asettica, che è diventata però l’unica alternativa possibile agli incontri con colleghi, istituzioni e cittadini per condividere esperienze e saperi – ha dichiarato la presidente di Fnopi, Barbara Mangiacavalli -. Non potevamo creare, proprio noi, occasioni di assembramento, né potevamo pensare di lasciare sguarniti i nostri luoghi di lavoro, gli ospedali, le Rsa, il territorio, in questo giorno che pure rappresenta una festa segnata in rosso sul calendario degli infermieri di tutto il mondo”.


Tag: CoronavirusCroce RossaFnopiPapa Francesco