Coprifuoco alle 23: la prima notte
di movida per le strade d’Italia

Coprifuoco ufficialmente slittato di un'ora in tutto il Paese, e pizzerie, locali e pub delle città tornano ad affollarsi: ecco com'è andata tra Roma e Palermo

newsby Redazione20 Maggio 2021



Prima serata con il nuovo orario del coprifuoco, che è scattato alle 23. E le strade di tutta Italia tornano a popolarsi anche a tarda sera, incluse quelle di Roma. Come consuetudine molti romani e alcuni stranieri hanno scelto di trascorrere la serata tra Ponte Milvio e Trastevere consumando aperitivi e cene all’aperto.

Roma città aperta fino alle 23: le impressioni dalla Capitale

I ristoratori sono parzialmente soddisfatti delle nuove disposizioni del Governo, molti clienti vorrebbero eliminare del tutto il coprifuoco. “Possiamo rimanere qui a fare aperitivo fino alle dieci e mezza passate. E quindi sfruttiamo almeno un’ora e mezza in più. Anche perché mettendo le 22 o le 23 ci si vede lo stesso, ma ci si ritrova prima. E quindi alla fine metterlo prima o dopo è la stessa cosa“, racconta una ragazza tranquillamente seduta su un tavolino, quando la notte su Roma è già calata da un bel po’.

Oltre all’inevitabile soddisfazione, però, per le strade di Roma non manca la responsabilità. “Dopo tanti mesi, finalmente siamo riusciti a mangiare qualcosa fuori – afferma invece un uomo seduto al ristorante –. Era una cosa che indubbiamente ci mancava, e ce la stiamo godendo. Se si togliesse il coprifuoco tutto insieme, invece, potrebbe succedere che i casi di Covid riaumentino“. “Io lavoro in ospedale, e mi sono resa conto che da quando la maggior parte della popolazione ha iniziato ad essere vaccinata i casi sono molto meno. E quindi trovo che un’ora in più o in meno non faccia differenza“, aggiunge una donna.

Palermo torna a sorridere: “Ora tolgano il coprifuoco”


Torna la movida serale anche a Palermo. Le pizzerie, i ristoranti e i locali notturni del centro storico del capoluogo siciliano tornano a ripopolarsi grazie ai recenti provvedimenti presi dal Governo. In primis il ritorno della regione in zona gialla, ma soprattutto lo slittamento dell’inizio del coprifuoco dalle 22 alle 23. E così i ristoranti all’aperto sono pieni di clienti, mentre i maxischermi trasmettono la finale di Coppa Italia Atalanta-Juventus, mentre i tavolini lungo le strade del centro sono tutti occupati da decine e decine di avventori.

Per noi cambia tutto. E dico finalmente, perché ne avevamo bisogno – svela uno dei ristoratori di Palermo –. Avevamo bisogno di tornare alla normalità. Siamo stati costretti a limitarci a delivery e asporto per mesi, anche la gente non vedeva l’ora di tornare a uscire. Lo notiamo proprio dai loro occhi, e dalla felicità dei nostri ospiti che non venivano a trovarci da mesi. In attesa che il coprifuoco venga definitivamente abolito“.


Tag: CoprifuocoPalermoRoma