Castellammare, Carabiniere prova a sedare lite e viene aggredito

L'episodio è accaduto a Castellammare di Stabia. Le immagini del pestaggio riprese da una telecamera di sorveglianza

newsby Redazione1 Agosto 2020



Un carabiniere fuori servizio è intervenuto per sedare una lite subendo una selvaggia aggressione da un gruppo di persone. È accaduto intorno alla mezzanotte tra venerdì e sabato nel centro di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Gli aggressori, come si evince dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, hanno utilizzato caschi, sedie e altri oggetti come armi. Le condizioni del carabiniere erano gravi al momento del ricovero, ma secondo quanto dichiarato all’agenzia Ansa dal tenente colonnello del comando di Torre Annunziata, Francesco Novi, il militare aggredito non è in pericolo di vita.

Gli aggressori del carabiniere sono riusciti a fuggire

Colpito gravemente alla testa, il militare, appuntato 37enne che presta servizio nella vicina Gragnano, ha perso conoscenza a causa dei colpi ricevuti dagli aggressori e le ferite hanno provocato una seria emorragia. I testimoni presenti davanti alla scena di violenza lo hanno soccorso, mentre gli aggressori sono fuggiti prima che intervenissero le forze dell’ordine. Il militare è stato trasportato d’urgenza all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove i medici hanno riscontrato le gravi condizioni dell’uomo. Condizioni che, fortunatamente, sono migliorate nelle ore successive, benché siano ancora oggetto di attenzione da parte dello staff medico del nosocomio campano.

Carabinieri al lavoro per individuare i responsabili

A causa del forte traffico della tarda sera, che aveva paralizzato le vie cittadine, si sono registrate difficoltà anche per far giungere sulla scena del violento episodio l’ambulanza. Il mezzo ha impiegato circa trenta minuti per arrivare sul luogo dei soccorsi. Oltre al soccorso medico, sul luogo della violenza sono intervenuti anche una pattuglia della polizia e i carabinieri del comando locale. Proprio questi ultimi hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili della violenta aggressione al loro collega. La speranza è quella di poter assicurare al più presto gli aggressori alla giustizia.


Tag: CarabinieriCastellammare di Stabia