Cartabia: “Con Recovery giustizia più vicina a cittadini e operatori”

"L'utilizzo degli strumenti informatici si è rivelato fondamentale nella pandemia"

newsby Redazione12 Marzo 2021



Intervenendo durante la prima edizione del Festival della Giustizia organizzato da Aiga (Associazione italiana giovani avvocati), Marta Cartabia, la ministra della Giustizia, ha affrontato il tema del Recovery Plan. “Questo governo è impegnato innanzitutto nella grande sfida del Recovery plan, pensando proprio alle nuove generazioni. E nella sezione dedicata alla Giustizia, dentro il grande cantiere del Recovery, un capitolo importante è riservato proprio al tema di questo Festival: la digitalizzazione. L’utilizzo degli strumenti informatici si è rivelato fondamentale nella pandemia e continuerà a esserlo, per dare un volto nuovo alla giustizia che cerchiamo di rendere più efficiente e vicina alle esigenze degli operatori e dei cittadini. Con il processo telematico e con più tecnologia anche per il sistema penitenziario, con più investimenti anche nel comparto digitale contiamo anche di migliorare le disfunzioni che persistono nel portale telematico di deposito degli atti“.

Recovery Plan ed evoluzione della giustizia

Questa giustizia rinnovata sarà quella in cui soprattutto voi giovani avvocati sarete chiamati ad operare con un maggior supporto degli strumenti informativi, senza però rinunciare agli indispensabili confronti diretti in alcune fasi fondamentali del processo“, ha aggiunto Cartabia. I temi al centro del Festival organizzato da Aiga sono: la digitalizzazione della giustizia; l’avvocato del futuro; giustizia predittiva; intelligenza artificiale e blockchain.


Tag: Marta CartabiaRecovery Plan