Autore: Lorenzo Baletti

Nato a Milano nel 1989, giornalista professionista dal 2015, da sempre appassionato di sport. Dopo svariate esperienze in diverse redazioni sportive nazionali, come redattore o collaboratore, ho iniziato ad esplorare anche il mondo degli eSports: un nuovo fenomeno sociale ed economico, tutto da scoprire.

Luigi Caputo, il fondatore, insieme ad Enrico Gelfi, dell’Osservatorio Italiano Esports traccia la linea per il futuro dei videogiochi competitivi: “Con NFT, token e criptovalute ulteriore trasformazione del settore, ma in Italia mancano figure professionali”. Caputo, per chi non è del settore, come possiamo descrivere e inquadrare il movimento degli eSports? Gli eSports sono l’evoluzione competitiva del gaming. In Italia ci sono più di sei milioni di appassionati, questo certifica come sia un fenomeno trasversale e molto diffuso. Con il lockdown e lo stop allo sport tradizionale del 2020 abbiamo assistito da un’accelerazione della crescita di questo fenomeno e i…

Read More

Siamo appena entrati nel 2022 e il movimento degli eSports si lascia alle spalle, a livello globale, un 2021 di crescita in tutti gli ambiti. Dopo un 2020 che ha fatto scoprire al mondo il fenomeno dei videogiochi competitivi grazie al lockdown e allo stop delle competizioni sportive reali, il 2021 è stato un ulteriore anno di consacrazione e rafforzamento del business. E’ la ricerca condotta da Newzoo a certificare, con numeri impressionanti, quanto gli eSports facciano ormai parte della vita quotidiana della popolazione mondiale. Mezzo miliardo di persone segue gli eSports Si stima infatti che quasi mezzo miliardo di…

Read More

Come sempre a fine anno è tempo di bilanci, di guardarsi indietro con uno sguardo anche al futuro. Avviene in tutti i settori e anche quello degli eSports deve fare i conti con il 2021 cercando di proiettarsi già al 2022. Un movimento così giovane e in fase di sviluppo come quello dei videogiochi competitivi troverà una sua identità economica, istituzionale e giuridica nell’arco di qualche anno, ma è anche vero che in questo mondo dove tutto accade velocemente e in modo inaspettato, non si può negare come il 2021 (dopo il 2020) sia stato un anno di ulteriore crescita…

Read More

Antonio Mercogliano, conosciuto da tutti sul web come Tony Tubo, è stato tra i primissimi youtuber nati in Italia nell’ormai lontano 2014. Un vero precursore di questa attività, che negli anni si è allargata sempre di più arrivando ad abbracciare anche il mondo del gaming e degli eSports. Tony, oltre ai suoi progetti come content creator di FIFA, ha infatti fondato anche un team professionistico: Esport Revolution. Tony Tubo, a cosa è dovuto il successo degli eSports in Italia? Come si sono evoluti nel tempo? Fino a 10/15 anni fa i videogiochi erano un prodotto ancora per un pubblico “nerd”,…

Read More

Gli eSports, movimento sociale del presente e del futuro, per rilanciare proprio il futuro della Sardegna e dei piccoli centri abitati dell’isola. Un esperimento, quello andato in scena sabato 18 dicembre, che ha visto protagonista il torneo “Rebirth Sardegna”, una competizione di Call of Duty giocata da più di venti tra player professionisti e altrettanti ragazzi. Affidandosi alla potenza comunicativa degli eSports, l’obbiettivo è stato quello di analizzare il ruolo che possono avere i videogiochi per la rinascita delle piccole comunità e dei territori sensibili. Il torneo ha avuto sede virtuale a Baradili, location più che mai simbolica in quanto…

Read More

Gli eSports sono un movimento ormai in costante crescita in Italia e coinvolgono milioni di persone tra praticanti ed appassionati. Un business che interessa sempre più realtà tra brand e aziende che vogliono investire nel settore e team professionistici che competono nelle gare virtuali in giro per il mondo. Un’espansione che necessita di un inquadramento normativo ed economico: Federico Brambilla, co-fondatore del team Exeed e vicepresidente con delega agli eSports di IIDEA (l’associazione di categoria dell’industria dei videogiochi), analizza la situazione nel nostro paese. Brambilla, facciamo prima un passo indietro: come nasce il movimento eSports in Italia e come è…

Read More

Si pensa ai videogiochi e immediatamente si pensa a FIFA: è questo senza dubbio il gioco più amato e conosciuto nell’immaginario collettivo italiano. Sarà perché l’Italia è un paese di calciofili, e allora tutto ciò che riguarda un pallone e un prato verde fa tendenza: ma la vicinanza tra calcio virtuale e calcio reale si fa sempre più sottile, gli appassionati dell’uno sono quasi sempre appassionati dell’altro e il legame tra le gesta degli atleti sul campo e quello dei giocatori sullo schermo è ormai consolidato. Anzi, a giudicare dai dati diffusi da EA Sports, la celebre azienda che produce…

Read More

Calcio giocato e calcio virtuale sempre più vicini. Gli eSports hanno acquisito, negli ultimi due anni, un interesse sempre crescente di pubblico, con FIFA e PES costantemente in cima alle classifiche dei videogiochi più amati e praticati. Insieme ai milioni di appassionati, cominciano quindi ad arrivare anche i milioni (di euro) degli investitori, con aziende e brand multinazionali sempre più attirati da un mondo che, con estrema facilità e immediatezza, permette di parlare ai giovanissimi. La Generazione Z comincia infatti a preferire gli eSports allo sport “reale”, e il proliferare di team professionistici ne è la diretta conseguenza. Quasi tutti…

Read More

Il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, ed ex numero uno del CONI, Gianni Petrucci, punta sul gaming competitivo e sugli eSports per far crescere il movimento: “Ampliamo il dialogo con appassionati e tesserati. Videogiochi alle Olimpiadi? E’ la strada giusta, all’interno di regole precise, però”. Presidente Petrucci, da dove nasce l’apertura della FIP al mondo degli eSports? È la naturale conseguenza dell’attenzione che da sempre la FIP ha per l’universo giovanile e dintorni. È vero che la Federazione, istituzionalmente, rappresenta le società, ma le società sono formate da ragazzi e ragazze dai 5 ai 35 e più anni, per cui…

Read More

Italiani, popolo di videogiocatori. Ormai il movimento degli eSports, e dei videogiochi in generale, sta vivendo da due anni una crescita esponenziale: un fenomeno che coinvolge non solo giovani e giovanissimi, ma anche adulti. Proprio focalizzandosi sulla crescente attenzione nei confronti del mondo del gaming, una ricerca di Samsung Electronics Italia in collaborazione con GWI ha certificato come le preferenze in questo ambito si siano decisamente evolute in Italia, fino a coinvolgere un target sempre più ampio e diversificato di persone. Lockdown spartiacque  per gli eSports Innanzi tutto, il lockdown ha rappresentato un importante spartiacque in questo senso: il 23,7% del…

Read More