Coldiretti: “Il prezzo del grano è aumentato del 30-40%”

Secondo quanto dichiarato da Francesco Giardina, "Tutti questi aumenti purtroppo si riverseranno sui consumatori finali"

newsby Redazione30 Giugno 2022



Parlando ai nostri microfoni, Francesco Giardina, responsabile consumi Coldiretti, ha rilasciato delle dichiarazioni sull’impatto della guerra in Ucraina sul prezzo del grano. “C’è un problema a livello mondiale: il grano russo e ucraino serve il 30% del mercato globale. Venuta meno quella fonte si è creata tensione sul mercato e di speculazione sul prezzo. La crescita del prezzo del grano è stata anche del 30-40%, tutti questi aumenti purtroppo si riverseranno sui consumatori finali“.

Siccità, Coldiretti: “Già 3 mld di danni per agricoltori italiani”


Giardina ha anche parlato dei danni causati dalla siccità nelle ultime settimane. “Le aziende agricole italiane in questi giorni stanno raccogliendo il mais, ma i dati che arrivano sono disastrosi con perdite di raccolto notevolissime: abbiamo registrato già 3 miliardi di euro di danni, con riduzioni di rese dal 15 al 50%. È una situazione molto complicata e speriamo che venga risolta al più presto. Per riuscirci bisogna fare degli interventi sull’emergenza: l’acqua deve essere distribuita equamente agli agricoltori. Ma c’è necessità anche di interventi strutturali con un clima che si sta sempre più tropicalizzando: bisogna fare in modo che gli agricoltori possano usare l’acqua che arriva con le piogge. Per questo è necessaria la realizzazione di piccoli invasi“, ha spiegato il responsabile consumi Coldiretti.


Tag: ColdirettisiccitàUcraina