Stanchi dei lavori domestici? Ci pensano i robot di Dyson

La compagnia sta assumendo nuovi ingegneri esperti di robotica per lanciare entro il 2030 un nuovo dispositivo autonomo capace di svolgere vari compiti

Dyson è al lavoro su dei robot per i lavori domestici
Foto YouTube | Dyson
newsby Alessandro Bolzani25 Maggio 2022


Quando si torna a casa dopo una lunga giornata di lavoro non si vorrebbe fare altro che riposare, eppure spesso ci sono tante piccole incombenze che rendono impossibile concedersi il meritato relax. Magari sul pavimento si è depositato uno strato di polvere che non si riesce proprio a ignorare o il numero dei piatti nel lavello non si può più contare sulle dita delle mani. In certe circostanze non si può fare altro che rimboccarsi le mani e rimandare l’agognato appuntamento con il divano. Dopotutto, non si può certe pretendere che la casa si pulisca da sola, giusto? Bè, al momento è impossibile, ma tra qualche anno le cose potrebbero cambiare. Dyson, infatti, è al lavoro su una serie di robot pensati appositamente per svolgere i lavori domestici.

Il progetto di Dyson

Sul proprio canale YouTube, Dyson ha pubblicato un video in cui è possibile vedere i prototipi di questi robot “domestici” in funzione.

Le braccia di cui sono dotati rendono possibile compiere varie azioni, tra cui impilare i piatti, aspirare le briciole da un divano e raccogliere i giocattoli da terra. Nel corso dei prossimi cinque anni, la compagnia ha intenzione di assumere centinaia di ingegneri per lavorare al progetto. Se tutto andrà per il verso giusto, Dyson lancerà sul mercato “un dispositivo autonomo in grado di occuparsi dei lavori domestici e di altri compitinel 2030. Si tratterebbe di un enorme passo avanti rispetto al Robot Aspirapolvere Dyson 360 Eye, disponibile dal 2014.

Dyson ha dichiarato di essere alla ricerca di 250 ingegneri della robotica esperti di visione artificiale, apprendimento automatico (o machine learning), sensori e meccatronica. Nel corso dei prossimi cinque anni spera di poterne assumere altri 700. Negli ultimi mesi ha già aggiunto duemila nuovi dipendenti alla sua forza lavoro. La compagnia ha anche avviato i lavori di costruzione di quello che potrebbe diventare il più grande centro di ricerca sulla robotica di tutto il Regno Unito. Sorgerà all’Hullavington Airfield.


Tag: DysonRobot