Come hanno fatto gli hacker a rubare gli account di FIFA 22

Le informazioni disponibili indicano che i malintenzionati si sarebbero limitati a contattare il servizio clienti del gioco, tramite la chat EA Help, per chiedere di cambiare le email degli account associati a vari gamertag e PSN ID in loro possesso

Fifa 22
newsby Alessandro Bolzani10 Gennaio 2022


Sul web siamo davvero al sicuro? Viene spontaneo chiederselo, considerando la facilità con cui gli hacker sono riusciti a violare gli account di uno dei videogiochi più famosi e attuali: FIFA 22. Gli appassionati del titolo in questione possono arrivare a spendere cifre considerevoli pur di mettere le mani sui giocatori più forti, trasformando i loro profili in un bersaglio goloso per i cybercrminali.

Non stupisce più di tanto il fatto che nell’elenco elenco delle vittime ci siano anche i pro player che guidano la classifica di FIFA Ultimate Team relativa al mercato. L’aspetto più strano della vicenda è l’apparente facilità con cui i malintenzionati avrebbero messo in atto il loro piano. In base alle informazioni disponibili finora, gli hacker si sarebbero limitati a contattare il servizio clienti del gioco, tramite la chat EA Help, per chiedere di cambiare le email degli account associati a vari gamertag e PSN ID in loro possesso. Un piano così semplice non avrebbe dovuto funzionare, eppure sembra che tutto sia andato come i malintenzionati avevano previsto.

Una volta ottenuto l’accesso agli account i cybercriminali hanno venduto i giocatori più forti delle loro vittime, spesso ottenuti spendendo cifre generose e trasferito i crediti ottenuti su profili controllati da loro. Si parla di un danno complessivo pari a migliaia di euro.

EA Sports invita ad attivare l’autenticazione a due fattori per difendere l’account di FIFA 22

Commentando la vicenda, alcuni portavoce di EA Sports hanno dichiarato di essere stati informati dei recenti tentativi di violazione degli account e di stare indagando su quanto avvenuto. Per correre ai ripari, la società ha anche invitato gli utenti ad attivare l’autenticazione a due fattori, più sicura rispetto a quella tradizionale. Sembra probabile che nei prossimi giorni EA Sports aiuterà i top player che hanno perso l’account a recuperarlo.

La testimonianza di FUT Donkey

FUT Donkey, uno dei giocatori di FIFA 22 colpiti dagli hacker, ha commentato la situazione su Twitter, dichiarando di essere intenzionato a intraprendere un’azione legale. “Hanno dato il mio account a una persona a caso tramite la live chat. Si tratta di una chiara violazione delle leggi sulla protezione dei dati. Mi sono messo in contatto con EA due volte per spiegare che il mio account era stato preso di mira dagli hacker e invitarli a non cambiare le mie credenziali, ma non è servito a nulla. Non avrei potuto fare di più. A essere onesto, non avrei dovuto fare proprio nulla, visto che stiamo parlando di sistemi di sicurezza di base. Tutto ciò mi disgusta”.

FUT Donkey ha anche fornito delle prove delle conversazioni che ha avuto con il servizio clienti di Electronic Arts prima del furto dell’account.


Tag: attacco hackerFifa 22Videogiochi