Verstappen, un avversario in meno nel 2023: “Non potrà mai vincere”

Verstappen dominio
Max Verstappen - Newsby.it
newsby Vincenzo Maccarrone8 Dicembre 2022


Verstappen, un avversario in meno nel 2023: “Non potrà mai vincere”. Il pilota olandese vuole conquistare il terzo titolo consecutivo

La sensazione è la stessa che molti addetti ai lavori ed esperti provarono nel momento in cui un giovane Lewis Hamilton vinse il primo dei suoi sei titoli mondiali in Formula 1 al volante della Mercedes: la nascita di un’egemonia. E ora si scommette sul fatto che il secondo titolo consecutivo di Max Verstappen su Red Bull sia soltanto l’inizio di una supremazia destinata a durare a lungo.

Verstappen dominio
Max Verstappen – Newsby.it

Del resto quella del 25enne campione olandese è una crescita programmata e studiata nei dettagli da almeno una decina d’anni. L’evoluzione sportiva di Verstappen corrisponde in maniera perfetta alla strada che gli aveva tracciato la Red Bull quando lo accolse nel suo programma giovanile ad appena 16 anni, permettendogli poi di esordire in Formula 1 a 17 anni, da titolare con la Toro Rosso nel 2014.

Da allora l’olandese è gradualmente cresciuto, sino a collezionare due titoli mondiali piloti – il primo dei quali detronizzando in uno scontro diretto all’ultimo giro dell’ultima gara Lewis Hamilton – e già 35 Gran Premi vinti ad appena 25 anni. E ora alla luce dei risultati ottenuti nella stagione appena conclusa, Verstappen sembra sempre di più il pilota da battere. da qui ai prossimi anni.

Verstappen, l’obiettivo è il terzo titolo consecutivo

E non è un mistero che l’obiettivo del campione in carica sia la conquista del terzo titolo consecutivo. E le possibilità che questo avvenga sono assolutamente concrete: le avversarie più accreditate, Mercedes e Ferrari, sembrano in netto ritardo nello sviluppo della vettura rispetto alla Red Bull in vista del 2023.

Il team principal delle Frecce d’Argento, Toto Wolff, ha quasi escluso che Hamilton e Russell siano in grado di tornare a vincere fin da subito. A Maranello, da un certo punto di vista, si sta anche peggio: dopo le dimissioni di Mattia Binotto i vertici della scuderia modenese non sono ancora riusciti a trovare un nuovo capo del muretto.

Con queste premesse è facile immaginare che il prossimo anno Max Verstappen possa avere la strada spianata verso la conquista del terzo titolo consecutivo. A pensarla così è lo stesso Helmut Marko, dirigente ed ex pilota, ora consulente della Red Bull e guri delle strategie a lungo termine del team di Milton Keynes.

Verstappen dominatore
Verstappen e Perez -Newsby.it

Il 79enne manager originario di Graz non ha dubbi sulle potenzialità di Verstappen e sulle reali possibilità di aprire un ciclo straordinario di vittorie: “In questo momento non vedo nessuno in grado di poter sfidare Max e batterlo nell’arco di un’intera stagione“. E quel nessuno non è riferito soltanto ai piloti delle scuderie rivali. Marko fa infatti riferimento alla possibile rivalità interna con Sergio Perez.

Verstappen, la profezia di Marko: “Perez non è in grado di batterlo”

Checo Perez può sicuramente vincere una o due gare all’anno, ma al momento non credo proprio che possa sfidare Max in un campionato”. Una presa di posizione decisamente dura da parte dell’ex pilota di Formula 1 che chiude l’intervista rilasciata alla Bild lanciando una sorta di avvertimento alla concorrenza.

Vogliamo essere altrettanto dominanti nel 2023, c’è sempre lo spazio per migliorare, anche se è molto difficile. Ad esempio sull’affidabilità. Ma in generale abbiamo ancora bisogno di una giornata perfetta per battere Mercedes e Ferrari“. Verstappen sembra però, almeno ad oggi. irraggiungibile.