Sion, Balotelli è una furia: lo sfogo sui social diventa virale

Balotelli Sion
Lo sfogo di Balotelli Newsby.it
newsby Nico Bastone21 Gennaio 2023


Mario Balotelli, attaccante del Sion, si sfoga sui social dopo una decisione discutibile del Comune: l’Instagram Stories diventa virale

Il Sion ha ingaggiato Mario Balotelli la scorsa estate, un gran colpo per la Super League, visto che l’attaccante italiano è un classe ’90 e ha ancora tanto da dare al calcio. Fino a questo momento l’attaccante italiano ha disputato nove partite in campionato, segnando cinque gol. La media è di una rete ogni 108′, numeri importanti, anche se la squadra svizzera non sta andando molto bene. E’ al terzultimo posto con venti punti, certo, ha un margine di +8 sullo Zurigo ultimo, che per adesso è la retrocessa, ma le aspirazioni del club sono molto più alte. La classifica è comunque molto corta, visto che il secondo posto dista solo cinque punti.

Ma per mettere una squadra in condizione di far bene e dare il massimo, c’è bisogno dell’unione di tante componenti. Il tempo sta cambiando, nel senso proprio di clima, e questo influisce anche sul calcio, soprattutto quando non c’è unità d’intenti. Fortissimo caldo in estate e forti nevicate in inverno, che si sono verificate in Sardegna, figurarsi in Svizzera. E sono proprio le forti nevicate che hanno portato il Sion a chiedere i campi coperti al Comune, che però ha rifiutato. Una decisione che non è andata giù a Mario Balotelli, il volto più noto della squadra, che si è sfogato con delle Instagram Stories diventate subito virali, visto che ha tantissimi followers.

Balotelli Sion
Lo sfogo di Balotelli (LaPresse) Newsby.it

Sion, lo sfogo di Balotelli su Instagram

Mario Balotelli, attaccante del Sion, ha scritto così su Instagram: “Più o meno capite tutti l’italiano in Svizzera. Il Sion, i miei compagni e io diamo il 200%. Il Comune ha dato precedenza ad altri sull’utilizzo dei campi coperti, non ci lascia allenare nemmeno allo stadio. Non tifate Sion e non rompete se perde! Lo dico in Vallese, agli addetti, al Comune e chi si occupa dei campi”. Poi continua lo sfogo dicendo: “Diamo il 200% come impegno, ma a livello fisico lavoriamo al 20%. Spiegatemi come ca**o possiamo preparare una partita al top! Siamo seri? In Svizzera è impossibile utilizzare i campi per le nevicate? Sveglia, noi siamo qui per vincere e non in vacanza!”.

Insomma, più chiari di così non si può essere. E’ chiaro che una squadra che in classifica deve rincorrere ha bisogno delle migliori condizioni d’allenamento possibili. La Svizzera negli ultimi anni ha un’ottima tradizione calcistica, nella storia ha ospitato anche un Mondiale nel ’54 e un Europeo nel 2008. Stando alle parole di Balotelli, però, si può intuire che per il Comune le sorti del Sion non siano una priorità rivelante, tanto da concedergli l’uso dei campi coperti in seguito alle forti nevicate.