Lutto in Serie A, è arrivata la notizia: adesso è ufficiale

Ernesto Castano
E' morto il campione d'Europa Ernesto Castano (ANSA) Newsby.it
newsby Nico Bastone6 Gennaio 2023


C’è purtroppo un altro lutto nel calcio italiano, con la Serie A che effettuerà un minuto di raccoglimento prima del prossimo turno

Nelle ultime settimane sono stati molti i lutti nel mondo del calcio. E’ deceduto Mario Sconcerti, firma storica del giornalismo sportivo italiano con un passato anche nella Fiorentina. Ha sconvolto il mondo la morte di Pelé, che adesso starà giocando a calcio in Paradiso con Diego Armando Maradona, proprio come aveva auspicato nella sua lettera all’amico argentino quel maledetto 25 novembre 2020. C’è stata, purtroppo, quella di Sinisa Mihajlovic. L’allenatore serbo era affetto da una gravissima malattia, che dopo esser stata sconfitta, si è ripresentata una seconda volta in una maniera molto più aggressiva. Miha di anni ne aveva solo 53, aveva ancora tanti anni da vivere insieme alla sua famiglia.

Ha scritto la storia del calcio italiano, ma nella scorsa giornata di campionato, la Lega Serie A non ha disposto alcun ricordo per l’allenatore serbo. Il minuto di raccoglimento, infatti, è stato fatto per Pelé. Nemmeno una foto di Mihajlovic nelle dieci partite del campionato e questo ha portato a diverse critiche sui social, visto che si trattava delle prime partite ufficiali dopo la sua morte. Intanto, il calcio italiano dovrà affrontare un altro lutto. E’ deceduto all’età di 83 anni Ernesto Castano, ex calciatore -tra le altre- della Juventus con la quale si è laureato campione d’Italia per tre volte e ha vinto anche tre Coppe Italia tra il 1958 e il 1970.

Ernesto Castano
E’ morto il campione d’Europa Ernesto Castano (ANSA) Newsby.it

Serie A, è morto Ernesto Castano: il cordoglio ufficiale della FIGC

La FIGC, con un comunicato ufficiale apparso sul proprio sito, ha espresso il cordoglio per la morte di Ernesto Castano. Un calciatore che ha scritto la storia della nazionale italiana, vincendo l’Europeo del 1968, il primo titolo continentale degli azzurri allenati da Ferruccio Valcareggi. E’ arrivata anche la dichiarazione ufficiale del presidente della Federazione, Gabriele Gravina: “Un altro lutto per il calcio italiano, Castano ha modernizzato il ruolo del difensore centrale in Italia, è stato protagonista dell’Europeo del ’68 che ha riacceso la passione per la Nazionale italiana. Gli saremo sempre grati”.

Della fase finale quell’Europeo, Castano giocò due partite: la semifinale di Napoli con l’Unione Sovietica e la finale di Roma contro la Jugoslavia. La prima, perché poi quell’Italia trionfò il 10 giugno 1968 nella ripetizione grazie ai gol di Riva e Anastasi. Una bellissima soddisfazione per il difensore azzurro, che in carriera ha vestito anche le maglie di Legnano, Triestina e Vicenza. La FIGC ha disposto un minuto di raccoglimento per il prossimo weekend prima dell’inizio delle partite. E’ la seconda volta in pochi giorni dopo quello per Pelé del 4 gennaio.