Rugby: “Bob, ascoltami” | Discorso da pelle d’oca del bimbo al compagno – VIDEO

Il giovanissimo giocatore di rugby della Sedbergh School si ritiene troppo piccolo e basso, il compagno lo consola: allenatore a bocca aperta

newsby Redazione9 Maggio 2022



Sono tutti più grandi di me, sono tutti più grossi“, si lamenta in lacrime il bimbo inglese con l’allenatore, durante una partita di rugby. Poi arriva il compagno di squadra, coetaneo, che lo prende per le spalle e gli parla faccia a faccia con grande maturità: “Bob, ascoltami. No, ascolta me ora. Fidati di me e guardami. Qui io sono il ragazzo più basso che c’è. Ascoltami. Non importa chi sei. Non importa se sei piccolo, basso, alto o grasso“.

Bob! Sei un giocatore di rugby incredibile, lo capisci? Per l’età che hai, fai cose pazzesche! Va tutto bene, ok? Abbracciami, dai andiamo“. L’allenatore assiste alla scena, raccoglie un pallone e accompagna i due in campo: “La miglior squadra che ho mai avuto“, dice. Il filmato, strappalacrime, arriva dai canali social della Sedbergh School, che si trova in Cumbria, nel nord ovest dell’Inghilterra.


Tag: BambiniRegno Unitorugby