Non solo Ronaldo, un big della Serie A è pronto per l’Arabia

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo Arabia - NEWSBY
newsby Valerio Moggia7 Gennaio 2023


Dopo Cristiano Ronaldo, un altro protagonista della Serie A e del calcio internazionale si trasferisce in Arabia Saudita. Ecco di chi si tratta.

Sarà l’Arabia Saudita la nuova meta dei veterani del calcio europeo? Il trasferimento record di Cristiano Ronaldo all’Al Nassr sembra dire di sì, anche perché da contratto il portoghese diventerà l’ambasciatore del calcio saudita. Così, dopo Stati Uniti, Qatar e Cina, adesso è Riad che attira i grandi nomi internazionali a fine carriera. E dopo CR7 altri nomi si apprestano a volare in Arabia, anche dall’Italia.

Non è una novità, anche perché le offerte economiche dei sauditi sono notoriamente vantaggiose. Lo stato arabo è estremamente ricco, e sta già investendo molti soldi nel Newcastle, oggi terzo in Premier League. E d’altronde Ronaldo non è stato nemmeno il primo grande calciatore a lasciare l’Europa per Riad, anche se di sicuro è stato il più noto. Già dalla Serie A si sono mossi altri nomi noti, a partire da Sebastian Giovinco, che tra il 2019 e il 2021 all’Al Hilal conquistò uno scudetto e una AFC Champions League.

Oggi, l’ex attaccante portoghese della Juventus si troverà nello spogliatoio con David Ospina, con cui si era incrociato ai tempi in cui il colombiano difendeva i pali del Napoli. Ma di ex della Serie A nel campionato saudita ce ne sono diversi: da Odion Ighalo (Udinese) a Ever Banega (Inter). Di recente, alla lista si è aggiunto un nuovo nome, anche se non si tratta di un calciatore.

orsato arbitro
Orsato è anche lui un “nuovo acquisto” dell’Arabia Saudita. (LaPresse) Newsby.it

Dopo Ronaldo un altro arrivo in Arabia Saudita: ecco Orsato

Non si tratta solamente di allenatore (come l’ex Roma Rudi Garcia, che guida proprio l’Al Nassr di Ronaldo), ma di un arbitro: Daniele Orsato. 47 anni, originario della sezione di Schio, è notoriamente tra i migliori arbitri al mondo, premio ricevuto proprio nel 2020 dall’IFFHS. Inoltre, il fischietto italiano – in Serie A dal 2006 e internazionale dal 2010 – è stato anche riconosciuto come miglior direttore di gara degli ultimi Mondiali in Qatar.

Giovedì scorso Orsato è volato a Gedda a dirigere infatti una partita del campionato saudita, quella tra l’Al Ittihad di Nuno Espirito Santo e l’Al Hilal di Moussa Marega e Ighalo. L’arbitro di Schio ha diretto il match coadiuvato da Ciro Carbone e Alessandro Giallatini, con Massimiliano Irrati al VAR. La partita, valida per la 12a giornata della Saudi Professional League, ha visto l’Al Hilal imporsi per 1-0 con rete di Ighalo, scavalcando proprio i rivali al terzo posto in classifica.

Ma per Orsato non s’è trattato in realtà di un esordio in Arabia Saudita. Già in questa stagione il fischietto italiano era infatti intervenuto a dirigere un match del campionato locale. Era successo il 3 settembre scorso, sempre a Gedda per un match dell’Al Ittihad, pareggiato 0-0 contro l’Al Ettifaq.