Lutto in casa Napoli: addio al giovane tifoso partenopeo

Lutto Napoli
Lutto in casa Napoli: addio al giovane tifoso sedicenne Alessio Buonomo (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it
newsby Simone Guadagno4 Gennaio 2023


Napoli, tragica notizia accaduta nelle prime ore del nuovo anno. Lutto in città: è scomparso il giovane tifoso azzurro.

Quello di oggi è un giorno triste in casa SSC Napoli. Il club partenopeo ed il mondo Napoli è stato colpito da un grave lutto che ha lasciato attoniti i supporters partenopei e tutto il pianeta sportivo azzurro. Napoli ed il Napoli hanno dovuto fare i conti con una notizia tremenda: la morte di un giovanissimo tifoso. Il nuovo anno non è iniziato affatto nel miglior modo possibile per la famiglia Buonomo.

La scomparsa prematura di Alessio Buonomo a soli sedici anni apre numerose riflessioni sulla vita e su quanto a volte sia cruenta e spietata. Stavolta la morte non si è fermata nemmeno dinanzi ad un giovane ragazzino, solare e amato da molti. Salito alla ribalta qualche anno fa, per Alessio era iniziato un vero e proprio calvario ‘causato’ paradossalmente proprio dalla sua passione azzurra.

Napoli, De Laurentiis serio
Lutto in casa Napoli: addio al giovane tifoso sedicenne Alessio Buonomo (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, lutto per la scomparsa prematura di Alessio Buonomo

Nelle prime ore del 2023, è arrivata una tragica notizia che ha lasciato tutti senza parole. Alessio Buonomo ha perso la gara più importante della sua vita. Non sono bastati gli sforzi e la dura lotta delle ultime ore. Il sedicenne è passato a miglior vita. Chi era Alessio Buonomo? Un giovane sedicenne supporters del Calcio Napoli, qualche anno fa scese in campo sul prato dell’allora stadio San Paolo di Fuorigrotta.

Il ragazzino, nonostante stesse vivendo uno dei sogni più grandi della sua vita, ha dovuto fare i conti con l’ignoranza e la stupidità di molti. Preso di mira a causa della sua forma fisica abbondante proprio per la malattia che non gli dava tregua, fu vittima di cyberbullismo. Una parentesi nera presto dimenticata. La SSC Napoli, infatti, fu protagonista di un vero e proprio gesto da applausi che emozionò tutti. Il club partenopeo, prontamente, si interessò alla vicenda che nel frattempo divenne virale sui social network, scatenando l’indignazione di tutti.

La società di Aurelio De Laurentiis lo invitò al Training Center di Castel Volturno per passare qualche ora di svago e divertimento. L’incontro con i giocatori l’aveva ripreso almeno mentalmente: finalmente, dopo anni, è stato realizzato uno dei suoi più grandi desideri. Oggi, però, quello stesso divertimento viene tristemente messo da parte per forza di cose. Il vuoto lasciato dalla scomparsa del giovane Alessio resterà incolmabile per i familiari e per tutti i tifosi che lo avevano conosciuto proprio in quegli anni. La vicinanza ed il cordoglio, ovviamente, è per tutta la famiglia e gli amici che ha lasciato Alessio. Il sedicenne lascia un ricordo vivido nella mente di tutti coloro che gli hanno voluto bene.