Doccia gelata Milan, l’annuncio è una batosta: Pioli suda freddo

Milan, Pioli preoccupato
Stefano Pioli suda freddo (LaPresse) Newsby.it
newsby Filippo Partenzi7 Gennaio 2023


Il Milan si prepara ad affrontare la Roma nel big match in programma domenica sera ma le difficoltà per il tecnico non mancano.

La ripresa del campionato, al netto di qualche patema d’animo nei minuti conclusivi della gara, è stata positiva. Il Milan, infatti, a Salerno ha conquistato tre punti fondamentali per continuare a dare la caccia al Napoli capolista. Un successo importante arrivato grazie alle reti di Rafael Leao e Sandro Tonali che, unito al ko degli azzurri per mano dell’Inter, ha consentito ai Campioni d’Italia di portarsi a -5 dalla vetta. Ora la concentrazione è rivolta al big match di domenica contro la Roma tuttavia le difficoltà non mancano.

Il tecnico Stefano Pioli, nell’occasione, dovrà fare a meno di diversi titolari. È il caso, ad esempio, di Divock Origi e Junior Messias. Il primo, reduce da una prima parte di stagione da incubo con appena un gol e un assist in 14 apparizioni complessive, non ha ancora smaltito il problema al bicipite femorale che lo hanno costretto a restare ai box nelle ultime settimane. Stesso discorso per il brasiliano, fermo dall’8 novembre a causa di un affaticamento muscolare.

I due dovrebbero tornare a disposizione in occasione della gara di Coppa Italia in programma mercoledì contro il Torino. Il condizione, in ogni caso, è d’obbligo perché tutto dipenderà dall’esito dei prossimi esami a cui verranno sottoposti. E non finisce qua perché nella sfida di domenica sera Pioli dovrà rinunciare anche un’altra colonna portante della propria squadra. Ovvero Mike Maignan, da tempo sparito dai radar rossoneri.

Maignan in campo
Mike Maignan (LaPresse) Newsby.it

Milan, Maignan ancora out: non ci sarà contro la Roma

L’ultima apparizione in campo del francese risale al 18 settembre (sconfitta col Napoli). Poi, da quel momento, una lesione del muscolo soleo della gamba destra lo ha obbligato a saltare i successivi match. Pioli, durante la sosta invernale dovuta al Mondiale, sperava di poterlo riabbracciare. Invece il suo processo di recupero è andato avanti in maniera più lenta del previsto. Al punto che non è ancora chiaro quanto il portiere potrà tornare in gruppo.

Dell’argomento ha voluto parlare lo stesso allenatore, nel corso della conferenza stampa che prevede la sfida contro la Roma. “Non abbiamo tempistiche, non dobbiamo correre rischi e non so dire se saranno due, tre quattro o cinque settimane. Il muscolo non risponde come dovrebbe, ora non posso dire quando lo avremo”. Per il momento, quindi, si andrà avanti con Anton Tatarușanu tuttavia il rumeno, quando è stato impiegato, non è mai riuscito a trasmettere quella tranquillità di cui necessiterebbe il reparto difensivo milanista.

Antonio Mirante, invece, non ha convinto ed in occasione dell’amichevole persa per mano del PSV Eindhoven è andato incontro a diversi errori. Paolo Maldini e Frederic Massara, nel frattempo, hanno provveduto ad ingaggiare il giovane Devis Vasquez e messo nel mirino Sergio Rico del PSG. Le condizioni di Maignan, però, preoccupano non poco l’ambiente rossonero.