Lewis Hamilton, resa ufficiale senza combattere: l’annuncio fa tremare i suoi fan

Lewis Hamilton resa ufficiale
Lewis Hamilton, il contrtatto è da rinnovare (Newsby.it)
newsby Federico Danesi28 Novembre 2022


Lewis Hamilton, resa ufficiale senza combattere: l’annuncio fa tremare i suoi fan. Il  britannico è reduce da una stagione senza vittorie

Un incubo che è cominciato alla fine del GP di Abu Dhabi 2021 e che per Lewis Hamilton non è ancora finito. Perché allora il campione britannico sognava di completare la clamorosa rimonta su Max Verstappen ma è stato beffato all’ultimo giro perdendo il Mondiale di F1.

Lewis Hamilton resa ufficiale
Lewis Hamilton, resa ufficiale senza combattere (Newsby.it)

Tutti penssavano che lui e la Mercedes si fossero messi tutto alle spalle, ma in realtà il 2022 è stato molto peggiore della stagione precedente. La nuova W13 ha dimostrato subito di avere grossi problemi, patendo anche più delle altre monoposto il porpoising.

Poi sono cambiate parzialmente le regole, la squadra ha portato aggiornamenti tecnici importanti e nella seconda parte della stagione i risultati sono migliorati, Alla fine è arrivato anche un terzo posto nel Mondiale Costruttori che ad un certo punto del 2022 sembrava complicato. Ed è anche arrivata una vittoria, ma con George Russell in Brasile, segno di tempi che stanno cambiando.

Lewis Hamilton resa ufficiale: il 2022 non è stato la sua stagione peggiore

Lewis Hamilton ha chiuso il suo 2022 con un bilancio decisamente modesto. Nessuna pole position (l’unica è stata quella di Russell in Ungheria) e nemmeno vittorie. La Mercedes non chiudeva un campionato così modesto dal 2012, quando finì alò terzo posto con la coppia tedesca formata da Michael Schumacher e Nico Rosberg.

Ma quelli erano gli albori della dinastia che poi ha aperto per una decina di anni dominando il Mondiale soprattutto con Hamilton, perché dal 2014 al 2020 non c’è stata storia. In questa stagione invece il britannico ha dovuto adattarsi ad una monoposto che non sentiva sua e non gli ha permesso di lottare.

Lo ha ammesso per primo lui in sede di bilancio: “Durante l’anno abbiamo imparato a odiare l’auto. C’erano determinati momenti in cui la odiavi perché non faceva quello che volevi farle fare, alla fine è andata così”.

Hamilton Mercedes 2023
Hamilton non lascia la Mercedes (Newsby.it)

In realtà però non è comunque la sua annata peggiore: “Credo che il 2011 sia stato probabilmente l’anno più difficile per me. Questo rientra fra le tre stagioni peggiori che ho avuto ma è stato buono per il modo in cui ho lavorato con la squadra e come siamo rimasti tutti uniti”. Nel 2011 in realtà vinse comunque tre gare, in Cina, Germania e Abu Dhabi con la McLaren e quindi a livello di risultato il 2022 è tutto da dimenticare.

Lewis Hamilton resa ufficiale e annuncio che fa tremare: “Non sono sicuro che riusciremo a tornare”

Ora Hamilton come tutti i colleghi avrà un paio di mesi per staccare la spina e pensare ai primi test che arriveranno solo a febbraio anche se prima potrà provare la macchina nel simulatore. Ha ancora un contratto con la squadra fino al 2023, ha già detto di voler rinnovare. Ma con quali condizioni?

Perché a gettare acqua gelata sulle sue ambizioni e sui sogni dei suoi tifosi, che anche in Italia sono moltissimi, sono arrivate le ultime parole di Toto Wolff. Il team principal della Mercedes, in un’intervista riportata da gpfans.com, ha spiegato cosa si aspetta dal futuro e ha già messo le mani avanti.

Toto Wolff Mercedes
Toto Wolff, team principal Mercedes (Newsby.it)

“In realtà non sono mai fiducioso e non credo mai che il lavoro fatto sia sufficientemente buono. Quindi non sono sicuro che riusciremo a tornare in una posizione tale da poter competere per il campionato. Dobbiamo riconoscere che la concorrenza è forte, ma faremo tutto quello che possiamo potere per fissare i nostri obiettivi in alto e cercare di raggiungerli”.