Leao addio, tifosi del Milan gelati: offerta irrinunciabile da una big del calcio mondiale

Leao addio Milan
Leao addio, tifosi del Milan gelati (Neswby.it)
newsby Federico Danesi1 Dicembre 2022


Leao addio, tifosi del Milan gelati: offerta irrinunciabile da una big del calcio mondiale. Ora il Mondiale, al ritorno si pianificherà il futuro

Una vetrina per tutti, il Mondiale 2022 in Qatar, anche se c’è chi deve trovare ancora il suo posto al sole. Come Rafael Leao, che nel Milan è titolare a tutti gli effetti ma nel Portogallo fino ad oggi ancora no. E presto, di fronte ad un’offerta monstre, lascerà anche l’Italia.

Leao addio Milan
Leao addio, tifosi del Milan gelati (Neswby.it)

Le qualità del 23enne attaccante lusitano sono note ormai a tutti, la sua capacità di spaccare in due le partite quando è in giornata buona pure. Ma non sempre gli succede, la costanza di rendimento non è il suo forte e questo sta pensando anche nelle trattative per il rinnovo con il Milan.

Leao è arrivato a Milanello nell’estate del 2019 e ha un contratto in essere ancora per due anni, fino al 30 giugno 2024. Per non rischiare di arrivare vicino alla scadenza senza certezze, i rossoneri da tempo hanno intavolato discussioni con il giocatore e il suo entourage, senza per ora arrivare però ad un accordo.

Dal Qatar comunque sono arrivare parole che inizialmente hanno fatto sperare i tifosi milanisti. Come ha riportato anche ‘La Gazzetta dello Sport’ Leao ha detto di voler rimanere concentrato per ora sul Mondiale. Ma “quando tornerò a Milano parlerò con la società, abbiamo già avuto una riunione positiva con Maldini prima di venire in Portogallo. Quando torno ne parleremo per bene”.

Leao addio, tifosi del Milan gelati: tutti i dettagli della trattativa per la cessione

In realtà ci sono alcuni problemi che al momento non sono ancora stati risolti. Uno è legato al debito che l’attaccante portoghese deve onorare, per sentenza Fifa, con lo Sporting Lisbona. Nel 2018 era di fatto scappato al Lille (società da cui lo ha acquistato il Milan) e ora deve 16,5 milioni di euro al suo vecchio club.

L’altro ostacolo è rappresentato dalla richiesta presentata da Jorge Mendes, che ha la sua procura, per rinnovare con il Milan. Non meno di 7 milioni di euro netti a stagione mentre l’offerta rossonera non arriva sopra i 5.

A sparigliare le carte quindi può essere una proposta irrinunciabile, che secondo i media spagnoli sta anche per arrivare. Ne ha parlato il portale specializzato ‘elnacional.cat’ anticipando le mosse del Real Madrid. A gennaio infatti Florentino Perez, contattato personalmente da Mendes, sarebbe pronto a mettere sul piatto 90 milioni di euro. Una cifra tre volte superiore a quella che il Milan aveva speso per rilevarlo dal Lille, quindi anche una generosa plusvalenza.

Rafael Leao Stefano Pioli
Rafael Leao e Stefano Pioli (Neswby.it)

E non è tutto perché ci sono anche altri club che negli ultimi mesi hanno mostrato il loro interesse fortissimo verso il portoghese. Uno è sicuramente il Chelsea che in estate alla fine non ha affondato il colpo ma possiede la disponibilità economica per provarci. E poi anche il Manchester City perché Guardiola apprezza le sue doti in campo aperto.

Leao addio, il Real Madrid in pole position; doppio affare con il Milan, c’è un giocatore che piace molto a Pioli

Rafael Leao al Real Madrid quindi? Non un affare concluso, ma una trattativa che può decollare già all’inizio della prossima sessione di mercato autunnale. Anche perché alla corte di Carlo Ancelotti c’è un giocatore che a Stefano Pioli farebbe molto comodo e non a caso il Milan lo ha messo nel mirino da tempo.

Stiamo parlando di Marco Asensio, talentuoso trequartista (oppure esterno offensivo) che nei Campioni d’Europa in carica fino ad oggi non ha mai trovato continuità di minutaggio e rendimento. Lui andrà in scadenza invece a giugno 2023, quindi il Real rischia di perderlo gratis già dal 1° febbraio.

Milan Asensio
Il Milan ora punta su Asensio (Neswby.it)

Non ci sono margini per il rinnovo anche perché secondo ‘fichajes.net’ per la prossima stagione i Blancos hanno già individuato il sostituto in Leroy Sane, finito ai margini delle rotazioni al Bayern Monaco. Asensio piace moltissimo anche al Barcellona, ma pur di non ritrovarselo come avversario il Real potrebbe decidere di mandarlo in Serie A. Guadagna circa 5,2 milioni netti a stagione, però per lui i rossoneri potrebbero sfruttare il Decreto Crescita come era successo con Zlatan Ibrahimovic.