Juventus, fine di un’era: l’ultima indiscrezione è un colpo al cuore per i tifosi

Elkann perplesso
John Elkann - Newsby.it
newsby Vincenzo Maccarrone3 Dicembre 2022

Juventus, fine di un’era: l’ultima indiscrezione è un colpo al cuore per i tifosi.

Non si placa la bufera in casa Juventus. Anzi, dalla mole spaventosa di intercettazioni telefoniche e ambientali raccolte dai magistrati della Procura di Torino la netta sensazione è che il peggio debba ancora venire. Le dimissioni in blocco del Consiglio d’Amministrazione e dello stesso presidente Andrea Agnelli hanno scatenato una tempesta di dimensioni abnormi dalle conseguenze del tutto imprevedibili.

Elkann perplesso
John Elkann – Newsby.it

Nel frattempo il direttore sportivo Federico Cherubini e l’allenatore Massimiliano Allegri, unici sopravvissuti all’azzeramento delle cariche, cercano di fare quadrato rassicurando, nei limiti del possibile, la squadra e l’intero staff tecnico.

Ma nelle ultime ore un’altra notizia, altrettanto clamorosa, ha scosso per l’ennesima volta l’ambiente bianconero. Direttamente da Londra arriva infatti un’indiscrezione che ha lasciato a bocca aperta milioni di tifosi juventini. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il presidente di Exor John Elkann avrebbe deciso di mettere in vendita il club che la famiglia Agnelli possiede da cento anni esatti.

Juventus, la decisione choc di Elkann allarma i tifosi

E’ bene precisare che si tratta per ora solamente di rumors non confermati dai diretti interessati. Resta infatti molto difficile immaginare che la Juventus possa cambiare proprietà. Il club piemontese è quello che da più tempo è gestito da una sola famiglia di imprenditori.

Dal 1922 il nome della Juventus e quello degli Agnelli sono di fatto una cosa sola, un vincolo finora considerato inscindibile. Ma alla luce di quanto accaduto e soprattutto di quello che potrebbe accadere da qui alle prossime settimane, l’ipotesi di una cessione della società non sembra così peregrina.

E’ un periodo di importanti e profonde riflessioni per il presidente di Exor, John Elkann. Il giovane manager italo francese, impegnato su più fronti, potrebbe realmente prendere in esame la possibilità di privarsi del principale e più longevo gioiello di famiglia?

Andrea Agnelli nella bufera
Andrea Agnelli – Newsby.it

Ma se realmente la proprietà volesse mettere la Juventus sul mercato, quanto potrebbe incassare in questo periodo? Molto meno di quanto avrebbe realizzato se avesse ceduto, ad esempio, tre o quattro anni fa. Ad oggi la società bianconera non può valere la cifra fissata nel 2019, vale a dire un miliardo e settecento milioni di euro.

All’epoca il management bianconera era convinto che l’arrivo di Cristiano Ronaldo potesse garantire la spinta decisiva alla crescita economica e tecnica della società, avvicinandola sempre di più alle grandi del calcio internazionale. Per Exor la Juventus rappresenta solamente l’1,5% del proprio portafoglio ma questo non sembra il momento ideale per un cambio di proprietà, visto che in vendita ci sono anche Inter, Liverpool e United.

Juventus in vendita, decisivi gli sviluppi dei processi penale e sportivo

E poi, sul futuro della Juventus, pende la spada di Damocle della vicenda giudiziaria che vede coinvolti i vertici del club. Non solo i dirigenti apicali, come l’ex direttore sportivo e amministratore delegato Fabio Paratici o l’attuale ad Maurizio Arrivabene. Ma è lo stesso ex presidente, Andrea Agnelli, ad essere pienamente coinvolto in una vicenda dai contorni a dir poco inquietanti.

E’ questione di giorni infatti e l’intero management della Vecchia Signora riceverà il rinvio a giudizio, con il GIP del Tribunale di Torino pronto ad accogliere la richiesta della pubblica accusa. Nel frattempo passaggi significativi sono attesi in sede di giustizia sportiva sia in Italia che in ambito europeo.