“Sarri e Dybala squalificati un mese”: caos Juventus, colpo di scena

Sarri e Dybala nei guai
Sarri e Dybala nei guai (LaPresse) Newsby.it
newsby Danilo Perri24 Gennaio 2023


I guai della Juventus e dei suoi vecchi tesserati non sono finiti con la penalizzazione: squalifiche in arrivo, coinvolti pure Sarri e Dybala

Il caso Juventus avrà altre ripercussioni. Non solo i 15 punti di penalizzazione giunti in seguito alla sentenza della Corte Federale d’Appello della Figc nella giornata di venerdì ma altri contraccolpi in arrivo per la Juventus e diversi calciatori, anche appartenenti ad altre società.

Una mazzata che influenzerà lo sviluppo del campionato nei prossimi mesi. Il motivo lo ha specificato il giornalista Paolo Ziliani su ‘Twitter e riguarda tutti quei calciatori che all’epoca dei fatti ‘incriminati’ facevano parte della rosa della Juventus e hanno giovato degli accordi oggetto delle indagini degli 007 della giustizia sportiva. Una situazione che entrerà adesso al centro del filone inerente la “manovra stipendi”.

Momento complicato per la Juventus: John Elkann basito
Momento complicato per la Juventus: John Elkann basito (LaPresse) Newsby.it

Juventus, Ziliani sgancia la bomba: “Tutti i giocatori squalificati per almeno un mese di campionato”, ci sono pure Sarri e Dybala

Il giornalista Paolo Ziliani ha spiegato attraverso un ‘thread’ presente su ‘Twitter’ cosa sta per accadere adesso per tutti quei calciatori che hanno goduto delle carte finite al centro delle indagini della giustizia sportiva in merito al caso Juventus.

I calciatori in questione – spiega il giornalista – saranno “tutti squalificati per almeno un mese in questo campionato, forse già a breve”.

Nei suoi tweet, Ziliani ha descritto in maniera esaustiva la situazione: “Nei due prospetti ne trovate sopra ci sono i nomi dei 23 tesserati della Juventus 2019-20 (Sarri compreso) e dei 17 del 2020-21 che aderirono alla proposta di finta rinuncia di alcuni stipendi per permettere alla Juventus di far sparire grosse perdite a bilancio. Un’operazione gravemente illecita, siglata per tutti dal presidente Agnelli e dal capitano Chiellini, portata avanti al di fuori dell’ambito federale con scritture private controfirmate da agenti, nascoste in studi legali e notarili e ritrovate però dagli inquirenti.

Tutti i tesserati coinvolti sono stati interrogati e hanno ammesso le circostanze. Due giocatori, de Ligt e De Sciglio, hanno fornito ai magistrati copia delle chat Whatsapp in cui Chiellini spiegava a tutti l’imbroglio suggerendo di non farne parola con i giornalisti”.

Questa situazione sarà presa in esame nel filone riguardante le ‘manovre stipendi’. A questo proposito, poi ha illustrato ciò che prevede il codice di giustizia sportiva all’articolo 31. “I tesserati che pattuiscono compensi al di fuori dell’ambito federale incorrono nella squalifica di almeno un mese. Il club riceve un’ammenda da uno a tre volte l’ammontare della cifra in oggetto (la sola carta Ronaldo vale 19.6 milioni)”, ha spiegato ancora Ziliani allegando al cinguettio una foto dello stralcio del comma dell’articolo del codice di giustizia sportiva.

“Poiché si parla di tariffario, queste sanzioni scatteranno in automatico. Tutti i giocatori ancora in attività verranno fermati per un mese”. Compresi Dybala, Demiral, Kulusevski, Bentancur ma anche Sarri. Poi ha concluso: “L’art. 31 prevede anche sanzioni estreme in caso di illeciti di particolare gravità: dalla retrocessione in B alla perdita di un titolo (la Juventus di Sarri ad esempio vinse quello scudetto), ma quel che oggi mi preme dire è: attenzione, aprite gli ombrelli, piovono squalifiche!”. Ora tremano in tanti.