Juventus, che mazzata per gli azionisti: è successo davvero

Juventus quotata in borsa
John Elkann (LaPresse) Newsby.it
newsby Danilo Perri23 Gennaio 2023


Un’altra mazzata per gli azionisti della Juventus dopo l’inchiesta che ha portato alla penalizzazione: è crollato tutto

Non è un momento semplice per la Juventus e i suoi tifosi. La turbolenza in casa bianconera non è ancora terminata malgrado i quindici punti di penalizzazione inflitti dalla Corte Federale d’Appello della Figc. Il club torinese, che ieri sera ha pareggiato contro l’Atalanta, aumentando il suo ritardo dalle prime quattro posizioni, spera di superare in fretta questo momento delicato.

I bianconeri si trovano a fare i conti nuovamente con i tribunali. Non è la prima volta che accade. Nella memoria di tutti è ancora presente quanto avvenuto nel 2006 quando con Calciopoli la società torinese è stata retrocessa in Serie B. Ora è tornato l’incubo delle penalizzazioni. In queste ore si sono registrati comunque tanti messaggi che indicano la voglia di riscatto dell’ambiente bianconero. Nella mattinata di oggi però la società controllata da Exor è tornata a dover fare i conti con un altro grattacapo.

Juventus quote borsa
Nedved e Agnelli (LaPresse) Newsby.it

Juventus, altro problema per i bianconeri: il titolo fa registrare perdite importanti alla riapertura della borsa

Il pareggio per 3-3 contro l’Atalanta non è bastato a far tornare il sereno in casa bianconera dopo la penalizzazione di venerdì sancita dalla Corte Federale d’Appello della Figc. La formazione torinese ha rischiato addirittura la sconfitta nel match dell’Allianz Arena contro l’Atalanta.

Un match combattuto e ricco di emozioni quello contro la squadra di Gian Piero Gasperini. La Juventus per due volte è andata in svantaggio. Subito colpiti da Lookman, gli uomini di Agnelli hanno reagito con il calcio di rigore firmato da Di Maria e il 2-1 di Milik ma un nuovo black out ha consentito agli orobici di tornare avanti all’inizio del secondo tempo con i gol di Maehle e Lookman. Il definitivo pari della Juventus (3-3) è stato poi firmato da Danilo quasi a metà della seconda frazione. Il pareggio tuttavia ha fatto scivolare i bianconeri a -14 dal quarto posto, occupato in questo momento dalla Roma di José Mourinho. La squadra di Allegri ha infatti 23 punti mentre i giallorossi sono a 37, cifra alla quale può arrivare pure la Lazio nel caso in cui dovesse battere il Milan nella gara di domani sera all’Olimpico. Dal risultato dei biancocelesti con i rossoneri dipenderà pure il ritardo dal sesto posto, altro piazzamento tenuto in considerazione dal gruppo juventino.

Non sarà semplice per Bonucci e compagni recuperare il terreno perduto. Ma quest’oggi si è verificato un nuovo intralcio, peraltro prevedibile perché la Juventus è stata ‘punita’ dalla borsa.

Il titolo della società torinese è entrato negli scambi dopo circa mezz’ora dall’avvio delle contrattazioni facendo registrare un forte ribasso. Ribasso che ha fatto toccare un massimo del 12% cedendo il 10.4% a 0.294 euro. Flessione sul quale pesa chiaramente in modo particolare la penalizzazione di 15 punti subita nello scorso fine settimana.