“Juve squalificata otto anni”: i tifosi tremano, che succede

Max Allegri preoccupato
"Juve squalificata otto anni": i tifosi tremano, che succede (LaPresse) Newsby.it
newsby Gennaro Di Finizio22 Gennaio 2023


Una situazione difficile che potrebbe diventare catastrofica nei prossimi anni. Lo scenario terribile ora preoccupa i tifosi della Juve.

La Juventus vive uno dei momenti più delicati della sua storia recente. Fa strano dover raccontare questa situazione quando nemmeno 20 anni fa ci siamo trovato di fronte la questione ‘Calciopoli’, che già aveva visto la squadra bianconera dover sottostare alla giustizia sportiva con punti di penalizzazione ed in quel caso anche la retrocessione in Serie B. Ad oggi gli scenari non sono ancora chiari: i 15 punti di penalizzazione in classifica sono soltanto la punta di un iceberg che potrebbe essere grande, enorme.

Adesso il club bianconero farò ricorso al Collegio di Garanzia del Coni per capire se la sentenza della Corte d’Appello potrà essere rivista, anche se i segnali che arrivano in queste ore sono tutt’altro che positivi per la compagine juventina. A questo, però, vanno aggiunti anche gli altri filoni d’indagine che non riguardano soltanto la questione delle plusvalenze. C’è il caso delle manovre sugli stipendi, ad esempio, come altro elemento che potrebbe trascinare la Vecchia Signora ancora più giù.

I prossimi mesi saranno contraddistinti, per forza di cose, non soltanto da quello che rappresenta il fattore campo, ma anche da tutto quello che penetrerà lo spogliatoio di Max Allegri dall’esterno. Certo, la cavalcata e la corsa per rientrare tra le prime quattro, con il pesante fardello dei 15 punti di penalizzazione, è ancora possibile. Ma anche la Juve riuscisse in questa titanica impresa, il tutto potrebbe non bastare.

Gianluca Ferrero in tribuna
“Juve squalificata otto anni”: i tifosi tremano, che succede (LaPresse) Newsby.it

Juve, adesso i tifosi tremano: lo scenario terribile emerso in queste ore

Insomma, anche la squadra bianconera riuscisse a mettere in piedi questo ribaltone clamoroso, rientrando in un piazzamento Champions, si potrebbe palesare comunque uno scenario catastrofico. E’ quanto annunciato dal giornalista Paolo Ziliani, che da anni segue da vicino le vicende legate all’ambiente bianconero. E cosi, dopo ‘Calciopoli’, un altro disastro sportivo ed amministrativo potrebbe investire la Juventus fino a trascinarla del baratro più oscuro.

Come riportato dallo stesso Ziliani su Twitter, infatti, per la Vecchia Signora i prossimi anni potrebbero essere senza Europa, senza coppe. “La Juventus starà almeno 5 anni senza giocare le coppe. Ma i 5 anni di cui parlo sono il minimo, sarebbe un miracolo rivedere i bianconeri in Champions nel 2028-29″, le parole del giornalista sui social. Ma su cosa si basa questa chiave di lettura cosi netta e drastica per la squadra di Allegri?

Juve fuori dalle Coppe per diversi anni: i motivi della possibile ‘lunga esclusione’

Non c’è solo il caso delle plusvalenze fittizie, come detto. Anche le “manovre stipendi” o ancora la “partnership con società terze”, tutti elementi sui quali si baseranno ulteriori indagini nei prossimi mesi. Tutto questo porterà la Juve “fuori dalle coppe in quanto non classificata. E si aprirà anche con l’UEFA – scrive Ziliani su Twitter – che avrà reso nota la sanzione adottata nei confronti della Juventus dopo i tanti processi subiti in Italia per gli illeciti finanziari”.

L’UEFA escluderà certamente la Juventus dalle coppe per un certo numero di anni (minimo 2)”, riporta con estrema sicurezza ancora Ziliani. “E se il nuovo Cda bianconero non prenderà le distanze dal progetto Superlega partorito da Agnelli, l’UEFA ne terrà conto e la sanzione sarà ancora più pesante, minimo 3 anni”, lo scenario riportato sui social.

Insomma, i tifosi tremano. Perché oltre alla sanzioni ci sarà da fare i conti con una situazione economica deficitaria legata ovviamente alle sanzioni, che porterà la Juventus a restare lontano dall’Europa e dagli investimenti necessari per centrarla come obiettivo di classifica. Sia a livello di ‘esclusione preventiva’ ed anche successivamente per mancanza di strumenti adatti ad arrivarci, la Juve potrebbe restare fuori dalle competizioni continentali – dice Ziliani – fino al 2030. Forse anche oltre. Un futuro che preoccupa e non poco i tifosi bianconeri.