Pallone d’oro, Bergomi: “Giusta la vittoria di Messi ma non è il più forte di sempre”

Il campione del mondo '82 e iconico commentatore calcistico ci racconta perché Messi ha meritato il Pallone d'Oro 2021 ma non possiamo considerarlo (ancora) il più forte di sempre. E sulla seria A....

Giuseppe Bergomi parla del pallone d'oro di Messi
Foto Youtube
newsby Giulia Martensini30 Novembre 2021


Ieri è stato assegnato il Pallone d’Oro, il riconoscimento più prestigioso per un calciatore. A vincerlo, per la settimana volta, è stato Lionel Messi, fresco del successo in Copa America, il primo vestendo la maglia della nazionale.

Una premiazione che ha innescato non poche polemiche. Lo stesso Messi ha fatto eco ai molti che avevano già visto il trofeo nella mani di Robert Lewandowski, considerato il vincitore morale del premio. La Pulce ha esortato la commissione di France Football, a valutare una premiazione retroattiva del Pallone d’oro nel 2020 (anno in cui non è stato assegnato a causa della pandemia). E dedicarla all’attaccante polacco del Bayern Monaco.

Dal 2008 a oggi quasi tutti i Palloni d’Oro sono stati divisi tra l’argentino e l’acerrimo rivale, Cristiano Ronaldo.

Una domanda sorge dunque spontanea. Il vincitore del Pallone d’Oro 2021 ha meritato? Cosa significa davvero questo riconoscimento al giorno d’oggi? Lo abbiamo chiesto a un grandissimo ex calciatore, Giuseppe Bergomi, campione del mondo nel 1982 con la Nazionale italiana e leggenda dell’Inter.

Messi, settimo Pallone d’Oro: lo meritava? 

I parametri per l’assegnazione del Pallone d’Oro sono sempre gli stessi. Ovvero un grande campione che vince qualcosa nel corso dell’anno. E Messi ha vinto la Coppa America. Non aveva mai vinto nulla con la nazionale, quindi…
Troppe volte si sente dire che il Pallone d’Oro finisce sempre nelle mani di Messi e Ronaldo. È vero, ma loro vincono sempre. A mio parere, sarebbe stato più giusto se avesse vinto Lewandowski, per tutto quello che ha fatto l’anno scorso ma non solo, visto che continua a segnare un sacco di gol. Ma non definirei uno “scandalo” il fatto che l’abbia vinto Messi. 

Se conta la Copa America, allora Jorginho ha vinto Champions ed Europeo. Forse meritava una chance in più?

Beh è arrivato terzo. Ha fatto un bellissimo percorso, ha vinto tanto ma poi entra in gioco il valore assoluto di un giocatore. E alla fine, chi va a votare ha Messi in testa.

Con 7 Palloni d’Oro Messi è il più forte di sempre?

Assolutamente no, sai perchè? Perchè una volta il Pallone d’Oro non veniva assegnato a giocatori sudamericani. Ad esempio Maradona o Pelè non hanno mai partecipato. Si può dire che Messi ha vinto 7 Palloni d’Oro ma questo è un premio a cui diamo troppa importanza, per come vedo io il calcio. Indubbiamente è un grandissimo campione, ma non possiamo stabilire attraverso il Pallone d’Oro che lui sia il più grande di tutti.

CR7 sarà ancora più arrabbiato in vista degli spareggi mondiali per l’ennesimo Pallone d’Oro al rivale di sempre?

Cristiano Ronaldo è sempre arrabbiato, è questa la sua forza. Lui è un grande professionista, quindi aspettiamoci un Ronaldo carico.

Venendo al campionato, è corsa a 4? Il Napoli può arrivare fino in fondo?

È ancora troppo presto per fare pronostici. Certamente il Napoli ha dato un bel segnale. In questo momento la squadra che gioca meglio è l’Inter. Però anche le altre squadre, Milan, Atalanta, non sono da meno. Con l’Atalanta bisogna stare molto attenti: ha fatto più punti rispetto agli anni scorsi nel girone d’andata e tendenzialmente nel girone di ritorno questa è una squadra che viaggia forte. Quindi, attenzione.


Tag: Cristiano RonaldoGiuseppe BergomiLionel MessiPallone d'OroRobert LewandowskiSerie A