Boom Ferrari, Binotto fa sognare i tifosi: adesso è ufficiale

Ferrari campione
Ferrari campione del mondo? Arriva l'annuncio (Newsby)
newsby Federico Danesi23 Novembre 2022


Boom Ferrari, Binotto fa sognare i tifosi: adesso è ufficiale. 

Ora che tutti i verdetti sono stati emessi, il Mondiale di Formula 1 può andare in archivio con il doppio trionfo della Red Bull, come Costruttore e con Max Verstappen. E da qui si ripartirà a febbraio quando cominceranno i test della prossima stagione.

Ferrari campione
Ferrari campione del mondo? Arriva l’annuncio (Newsby)

Al tirar delle somme, la Ferrari F1 75 e la Red Bull RB18 anche se sono state immaginate e disegnate in modo totalmente differente per gran parte della stagioine hanno marciato in parallelo. Almeno fino a quando il team di Milton Keynes non ha portato sviluppi su sviluppi, quelli che a Maranello invece hanno stoppato.

Da luglio in poi per Leclerc e Sainz è stato un mezzo calvario, con qualche errore loro ma molti di più da parte del muretto e una monoposto che comunque era diventata meno competitiva. Ma la Ferrari F1 75 era comunque una buona macchina e quindi da questo si ripartirà.

Ferrari campione del mondo? L’annuncio di Binotto sta già esaltando i tifosi

Lo ha detto chiaramente Mattia Binotto archiviando la stagione ad Abu Dhabi. Ora che la proprietà lo ha ufficialmente confermato mettendo fine alle molte voci delle ultime settimane che prevedvano la sua sostituzione, il team principal delle Rosse può pensare solo alla nuova monoposto.

Binotto sa bene e lo ha ribadito anche negli ultimi tempi che sarà una lotta almeno a tre, ora che la Mercedes sembra evere risolto i suoi problemi no0n deruivanti solo dal porpoising e quindi dai saltellamenti in pista. Ma è anche convinto che tra fabbrica e galleria del vento la nuova Ferrari tornerà ad essere assolutamente competitiva ad alti livelli.

Intanto, da parte sua un annuncio che ha fatto impazzire i fan: “La monoposto sarà diversa ma non stravolgeremo i concetti di base della F1-75. Quindi non somiglierà a una Red Bull né a una Mercedes, anche se da entrambe dovremo guardarci perché saranno fortissime, sicuramente”.

Mattia Binotto Ferrari
Mattia Binotto rilancia la Ferrari (Newsby)

Ancora una volta l’ingegnere reggiano ha ricordato da dove era partita la stagione, con una Ferrari in rottura prolungata nel 2020 e 2021. Quindi essere tornati a lottare per il titolo e portare a casa quattro vittoruie è stato un primo passo importante.

Intervistato da ‘La Repubblica’ però ha anche ribadito altro: “Mi hanno dato noia le voci sul mio conto per la squadra, che ho visto disorientata. Ma sono fiero, hanno reagito uniti dando un segnale forte.  Con la dirigenza parleremo del medio e lungo termine, la stabilità è fondamentale”.

Ferrari campione, ma a Maranello dovranno lavorare su diversi settori: la strada del team è già tracciata

Sono in buona sostanza due i settori nei quali la nuova Ferarri dovrà fare un importante passo avanti. Quello dell’affidabilità legata al motore, visto che ha chiuso la stagione dopo averne montrti sei diversi. Ma anche il passo gara, con strategie diverse e più azzeccate.

In ogni caso Binotto dà una promozione piena a tutta la squadra: “Il voto? Tra 7.5 e 8, anche se non è stata una stagione perfetta. Ma l’obiettivo era di tornare a essere competitivi, nessuno ci credeva, l’abbiamo centrato. Non avevamo promesso di vincere, non eravamo maturi. Sarà il passo successivo, il più difficile”.

Charles Leclerc
Charles Leclerc nel 2023 ci riproverà (Newsby)

E un po’ a sorpresa è arrivato un ingaggio importante, quello di  Nathan Divey. Un meccanico fondamentale in casa Mercedes, perché è stato il capo dei tecnici prima con Nico Rosberg e successivamente con Lewis Hamilton fino alla gara di domenica scorsa. Ci saràò quindi lui al fianco di Leclerc e Sainz nel 2023.