“Serie A è fuori!”: fatturato club, brutte notizie per il calcio italiano

Pallone Serie A
Pallone Serie A (LaPresse) Newsby.it
newsby Danilo Perri19 Gennaio 2023


Deloitte ha divulgato anche quest’anno la classifica dei 20 club con il più alto fatturato: la Serie A è parecchio indietro

La Premier League si conferma grande dominatrice in fatto di fatturato. Anche quest’anno ‘Deloitte” ha pubblicato il report “Money League” portando a conoscenza i dati sui ricavi generati dai principali club. L’Italia è fuori dalla top 10. La Juventus, infatti, è scesa dal nono all’undicesimo posto nell’ultima rilevazione.

Come anticipato, resiste il forte dominio dell’Inghilterra. Tra le prime 20 squadre che hanno generato la maggior cifra di fatturato figurano ben 11 club della Premier League, un dato che rende in maniera fotografica la supremazia del calcio britannico in questo momento storico. Il report ha inoltre segnalato una ripresa generale del calcio dopo la pandemia. I ricavi delle top 20 squadre raggiungono i 9.2 miliardi di euro. Prima dell’era Covid erano a 9.3 mentre nella scorsa stagione soltanto 8.2. Nelle prime venti posizioni figurano soltanto tre italiane e altrettante spagnole, due tedesche e una francese.

La Juventus controllata da Exor di John Elkann occupa l'undicesima posizione per fatturato tra i club
La Juventus controllata da Exor di John Elkann occupa l’undicesima posizione per fatturato tra i club (AnsaFoto) Newsby.it

Fatturato, top 20 d’Europa: la Juventus, prima delle italiane ma scavalcata da Tottenham e Arsenal, è soltanto undicesima

Nell’anno appena concluso sono aumentati in modo significativo gli ingressi generati dalle entrate allo stadio (da 111 milioni a 1.4 milioni). Cresciuti pure gli introiti generati dai ricavi commerciali (+8%). Il dominio della Premier League è piuttosto netto. Il club che vanta il fatturato più alto è il Manchester City. I ‘Citizens’ hanno incassato 731 milioni di euro nell’anno appena trascorso. A spezzare l’egemonia delle inglese nella top 3 figura il Real Madrid. La squadra di Carlo Ancelotti, vincitrice dell’ultima Champions League, rimane sull’ordine dei 700 milioni (713.8) e anticipa il Liverpool, ultima a sfondare questo muro con i suoi 701.7 milioni di euro.

La prima italiana in classifica è la Juventus. Il dato espresso dai bianconeri tuttavia è molto significativo perché testimonia il netto divario tra il calcio italiano e l’élite. Il club torinese ha chiuso infatti con 400.6 milioni di fatturato, oltre 300 in meno rispetto alla vetta. I bianconeri sono undicesimi: hanno perso due posizioni rispetto all’ultimo report (superato da Tottenham e Arsenal).

Alle spalle, dei bianconeri, tra le prime venti figura l’Inter, quattordicesima, con 308.4 milioni, lontana dalla vetta ma anche dalla Juventus. Il Milan, infine, è sedicesimo ma abbastanza distaccato a sua volta dai cugini nerazzurri: 264.9.

Per la prima volta, inoltre, Deloitte ha preso in considerazione pure le formazioni femminili nel suo report “Money League”. Il primo posto in questo caso è occupato dal Barcellona con 7.7 milioni di euro. Dietro i blaugrana ci sono Manchester United (6), Manchester City (5.1), Psg (3.6), Arsenal (2.2) e Tottenham (2.1).

Classifica ricavi top 20: Manchester City 731; Real Madrid 713.8; Liverpool 701.7; Manchester United 688.6; Paris Saint Germain 654.2; Bayern Monaco 653.6; Barcellona 638.2; Chelsea 568.3; Tottenham 523; Arsenal 433.5; Juventus 400.6; Atletico Madrid 393.9; Borussia Dortmund 356.9; Inter 308.4; West Ham 301.2; Milan 264.9; Leicester 252.2; Leeds United 223.4; Everton 213.7; Newcastle 212.3.