Roma, si mette già male il match col Napoli: l’ultim’ora gela i tifosi

Mourinho Spalletti
Brutte notizie per Mourinho in vista del match contro Spalletti (LaPresse) Newsby.it
newsby Giancarlo Di Stadio21 Gennaio 2023


Arrivano brutte notizie per i tifosi della Roma. La situazione sta volgendo nel peggiore dei modi, il peggior epilogo per i giallorossi.

La pesante penalizzazione che la giustizia sportiva ha inflitto alla Juventus per la vicenda plusvalenze ha senza dubbio favorite le squadre che in questo momento stanno lottando per la Champions League. Inter e Milan, impegnate nella ricorsa al Napoli capolista si tolgono davanti una scomoda rivale. Roma, Lazio e Atalanta invece vedono aumentare le probabilità per il quarto posto.

Proprio prossimamente, a proposito di scontri nella parte alta della classifica, ci sarà il match tra la Roma e il Napoli. Gli azzurri hanno appena superato anche la Salernitana nel derby campano e al giro di boa del girone d’andata sono a quota 50 punti. Un match di certo difficile per la Roma, che dal canto suo non può perdere terreno nei confronti di tutte le dirette concorrenti per il quarto posto, che quasi sicuramente sarà giocato con un’assenza pesante, quella di Nicolò Zaniolo.

Zaniolo infatti è in aperta rottura con la società. Già contro lo Spezia il calciatore italiano non figura tra i convocati. E questo non per infortunio o per scelta tecnica da parte di Mourinho. No, Zaniolo non farà parte dei calciatori che scenderanno in campo nel prossimo match di Serie A per sua richiesta personale. Da quando le trattative per il rinnovo di contratto si sono arenate infatti il classe ’99 sta apertamente cercando al cessione. Idem la Roma che, considerando il contratto in scadenza nel 2024 vuole cederlo già in questa sessione per evitare un deprezzamento in vista della fine del contratto.

Zaniolo, il suo addio alla Roma è ormai solo questione di tempo (LaPresse) Newsby.it

Roma, per Zaniolo si tratta col Tottenham. Già accantonata invece la pista West Ham

Su Zaniolo erano forti due club di Premier League. Il West Ham e il Tottenham. Gli Hammers si erano fatti avanti in questi giorni con una discreta insistenza. La situazione complicata in classifica, con una retrocessione che aleggia come una spada di Damocle, renderebbe la destinazione non così allettante. Probabilmente anche per questo motivo la trattativa è morta sul nascere.

In piedi invece quella con il Tottenham. Ma, come riporta il collega Nicolò Schira, anche qui ci sarebbero diversi problemi. La squadra allenata da Antonio Conte infatti avrebbe offerto un prestito con diritto di riscatto che diventa obbligo solo al verificarsi di alcune condizioni. Non abbastanza per i giallorossi che, dal canto loro, sono propensi per una cessione a titolo definitivo del calciatore visto anche il rapporto ormai rotto con la tifoserie. L’intenzione della Roma sarebbe quindi quella di incassare il massimo in questa cessione per poi reinvestirlo immediatamente per qualche calciatore funzionale alla ricorsa Champions League. Vedremo se il Totteham accetterà di mettere mano al portafogli già adesso, oppure se magari si arriverà ad un compromesso tra i due club.