Calciomercato Inter, sacrificio necessario: Simone Inzaghi perde un big

Calciomercato Inter Inzaghi
Calciomercato Inter, sacrificio necessario per Inzaghi (Newsby.it)
newsby Federico Danesi25 Novembre 2022


Calciomercato Inter, sacrificio necessario: Simone Inzaghi perde un big. Marotta e Ausilio devono fa quadrare i conti, partenza decisa

Un Mondiale di calcio piazzato tra novembre e dicembre non lo avevamo mai visto e non lo rivedremo più. Ma questo renderà certamente più frizzante il calciomercato di gennaio e lo sanno bene anche in casa Inter.

Calciomercato Inter Inzaghi
Calciomercato Inter, sacrificio necessario per Inzaghi (Newsby.it)

I nerazzurri, esclusivamente per motivi di cassa legati al bilancio e ad una situazione economica che con i guai della proprietà Suning non è rosa, saranno costretti a vendere. Simone Inzaghi sa bene che perderà almeno un big se non un paio e se farà una ragione.

La strategia della società è quella di chiudere per il rinnovo di Milan Skriniar, pista che ormai sembra stata abbandonata sia dal PSG che dal Tottenham. Poi però, risolta la pratica del difensore slovacco, ci sarà anche da analizzare il mercato in entrata, con una regola fondamentale: vendere prima di acquistare.

Ecco perché in attesa di capire se realmente il Manchester United sia interessato a sostituire Cristiano Ronaldo con Lautaro Martinez, come ipotizzano alcuni rumors, sono altri i nomi in partenza. Un paio su tutti, giocatori di fascia.

Calciomercato Inter, sacrificio necessario: un paio di nomi caldi in uscita per i nerazzurri

L’obiettivo è quello di monetizzare mettendo a bilancio un attivo tra i 60 e i 70 milioni di euro. Per questo i nomi sulla lista di partenza, a parte Gagliardini che può rendere poco, sono quelli di Denzel Dumfries e Robin Gosens, entrambi ai Mondiali di Qatar.

Sotto sotto quindi la dirigenza dell’Inter sta facemndo il tifo per Olanda e Germania, o meglio per i suoi due giocatori che con un’ottima figura non si deprezzerebbero. Dumfries può partire per almeno 40 milioni, fruttando una generosa plusvalenza, e le offerte non mancano soprattutto dalal Premier League. Chelsea, Manchester United, ma anche Everton sono tutte soluzioni praticabili per la sua cessione.

Denzel Dumfries Inter
Denzel Dumfries lascerà Milano (Newsby.it)

Il diktat per lui come per Gosens, che a Milano ha cominciato in ritardo per l’infortunio patito nella passata stagione all’Atalanta e non ha mai trovato spazio, è uno solo. Saranno ceduti a titolo definitivo, ora o al massimo a giugno, e non con la formula del prestito più diritto di riscatto. Lo sa bene anche Inzaghi che intanto studia le contromosse.

Calciomercato Inter, sacrificio necessario: sul taccuino di Marotta e Ausilio ci sono anche le contromosse, pista spagnola

Risolto il problema delle partenze, l’Inter penserà anche a come puntellare la rosa e una pista calda porta in direzione Valencia. Il club allenato da Gennaro Gattuso sta faticando e naviga al centro della classifica in Liga, ma ancora più dell’Inter ha problemi di bilancio.

Ecco perché alcuni suoi gioiellini possono partire già a gennaio e il primo è Jesus Vazquez, grandissimo prospetto tra i laterali di fascia sinistra che il Valencia produce in abbondanza. Discorsi avviati da tempo tra i due club che intanto stanno parlando anche di altri giocatori.

Come il centrale Diakhaby, che ha cominciato la sua carriera nel Lione e piaceva già nei primi tempi di Antonio Conte in panchina. Da allora la sua valutazione è comunque scesa, ora con 14-15 milioni di euro può arrivare a Milano.

Inter Jesus Vazquez
All’Inter piace Jesus Vazquez (Newsby.it)

Secondo il portale specializzato ‘Elgoldigital’ in realtà la prima offerta nerazzurra per il 25enne francese originario della Guinea è pari a 6 milioni di euro. Ma Gattuso non lo considera una prima scelta e quindi a gennaio può partire. In alternativa comunque c’è Djidji del Torino che andrà in scadenza a giugno.