“Rigore per la Salernitana ed espulsione Milan”: sentenza netta, è caos

Tomori contrasta Piatek
Fikayo Tomori interviene su Krzysztof Piatek (LaPresse) Newsby.it
newsby Filippo Partenzi4 Gennaio 2023


La Serie A è appena ricominciata e le prime polemiche non si sono fatte attendere. Nel mirino è finito l’arbitro di Salernitana-Milan.

La Serie A è finalmente ricominciata, proponendo subito due partite ricche di gol ed emozioni. La Sampdoria, in trasferta a Sassuolo, è partita bene trafiggendo Andrea Consigli in ben due occasioni. Bene anche il Milan, impegnato sul campo della Salernitana. I rossoneri, nell’occasione, dopo qualche minuto passato in apnea hanno preso in mano il pallino del gioco andando a segno con Rafael Leao e Sandro Tonali. Una partita intensa, arricchita dal gol di Federico Bonazzoli, che ha fatto nascere qualche polemica.

Il motivo è da ricercare nel contatto avvenuto al 51esimo minuto che ha visto protagonisti Fikayo Tomori e Krzysztof Piątek. Il difensore, per cercare di interrompere l’azione di gioco amaranto, nell’occasione ha usato il fisico in maniera decisa. Un contatto energico, che ha fatto cadere giù in area l’attaccante polacco. Per il direttore di gioco Francesco Fourneau, però, niente di punibile con il calcio di rigore.

Una decisione, questa, fortemente contestata da un gran numero di tifosi della Salernitana e di altre squadre avverse. I quali si sono riversati su Twitter per esternare tutto il loro dissenso. Particolarmente contrariato anche il giornalista di ‘Sportitalia’ Tancredi Palmeri che non ha utilizzato giri di parole per commentare quanto andato in scena allo stadio “Arechi”.

L'arbitro Fourneau in Salernitana-Milan
L’arbitro Francesco Fourneau nella bufera per il mancato rigore per la Salernitana contro il Milan (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Salernitana-Milan, subito polemiche social

“Ma come fa il Var a non dare rigore contro il Milan, per la Salernitana? È rigore per fallo di Tomori, diretto dietro con gamba sinistra su gamba destra di Piatek” è il commento lasciato sul popolare social network da Palmeri. E non finisce qua, perché secondo lui l’ex Chelsea avrebbe meritato anche una sanzione disciplinare. “Ed è pure rosso per Tomori per fallo da ultimo uomo, checché ne dicano gli insulti nei commenti”.

Una vera e propria sentenza, condivisa soltanto da una ristretta cerchia di utenti. Le critiche nei confronti del direttore di gioco, di certo, proseguiranno nelle prossime ore. Per il Milan, in ogni caso, è arrivato il risultato sperato. Vittoria e 3 punti con i quali continuare a dare la caccia al Napoli capolista. Il big di stasera che vedrà impegnati gli azzurri contro l’Inter quinta in classifica, adesso, diventa ancora più importante.

I nerazzurri, a -11 dalla vetta, non possono permettersi ulteriori scivoloni se intendono continuare a dare la caccia all’obiettivo grosso. La capolista, invece, dopo le sconfitte rimediate in amichevole per mano del Villarreal e del Lille deve dimostrare di essere pronta a voltare pagina e riprendere da dove aveva lasciato. Il Milan, dal canto suo, osserva. La vetta, ora, è più vicina ma più tardi servirà un favore da parte dei “cugini”.