L’omaggio della Sampdoria a Gianluca Vialli è da brividi | VIDEO

Mancini Vialli la coppia del gol - newsby.it
newsby RaffaM6 Gennaio 2023


La morte di Gianluca Vialli ha scosso oggi il mondo del calcio tutto, per lui è arrivato un video da brividi pubblicato dalla Sampdoria sul suo canale Youtube. Il calciatore ha sicuramente lasciato un segno indelebile nella storia del club ligure.

Omaggio della Sampdoria a Vialli da brividi – Newsby.it

Il suo addio ci addolora, troppo, e non eravamo pronti a viverlo in questo modo. Anche se la situazione sembrava critica da diversi giorni ci abbiamo sperato tutti che con la sua solita forza riuscisse a reagire e a uscire da questa tragedia. L’ha fatto comunque a testa alta e combattendo come un leone, da uomo, uomo vero.

Non dimenticheremo i tuoi 141 gol, le tue rovesciate, le tue maglie in cashmire, il tuo orecchino, i tuoi capelli biondo platino. Ci hai dato davvero tanto, ti abbiamo dato anche noi tanto: sì, è stato amore, reciproco, infinito. Un amore che non morirà, oggi, con te. Continueremo ad amarti e adorarti perché, lo sai bene del resto, tu sei meglio di Pelé. E perché, nonostante tutto, la nostra bella stagione è destinata a non finire mai. Continuerà a brillare in quel cielo cerchiato di blu su cui tu, Gianluca, hai firmato per sempre. «Per chi?». «Per noi!».”

Così recita il canale Youtube della Doria per ricordarlo e salutarlo un’ultima volta.

Gianluca Vialli, una vita in blucerchiato

Gianluca Vialli arriva alla Sampdoria nel 1984 dopo essere cresciuto nella Cremonese, la squadra della sua città di origine, e dopo aver debuttato coi grigiorossi tra i professionisti. Per lui la squadra ligure offre in scambio Alviero Chiorri. Il 16 settembre del 1984 lo fa esordire in Serie A, servono però tre mesi per il suo primo gol che decide la sfida contro l’Avellino allora in grado di dare solo due punti per via del regolamento.

Mancini Vialli la coppia del gol – newsby.it

Con la squadra blucerchiata colleziona 382 presenze e 141 gol totali, molti da cineteca, tantissimi indimenticabili che fanno svegliare la Juventus dove giocherà quattro anni vincendo quella Champions League che proprio con la Samp gli era sfuggita ai supplementari di una partita dominata contro il Barcellona a Wembley e decisa da una punizione dubbia calciata da Ronald Koeman. Con la Sampdoria però vince 4 volte la Coppa Italia e uno scudetto storico che fa impazzire la città oltre a una Supercoppa Italiana e una Coppa delle Coppe. Rimarrà per sempre “Rombo di tuono” amatissimo non solo dalle tifoserie delle squadre in cui ha giocato ma proprio da tutto il mondo.