Calcio in lutto: giocatore muore accoltellato in discoteca

Pallone della Premier League
Lutto nel mondo del calcio, ecco cos'è successo (LaPresse) newsby.it
newsby Alessandro Montano28 Dicembre 2022


Lutto nel mondo del calcio. Lite in discoteca nel giorno di Santo Stefano a perdere la vita è un calciatore: ancora libero il colpevole

Santo Stefano nel sangue per l’Inghilterra del calcio. Nel mentre che il football di Sua Maestà riprendeva a pieno regime con il tradizionale Boxing Day, una vera e propria tragedia si è consumata nelle Midlands. Il giovane 23enne Cody Fisher ha perso la vita mentre era in discoteca a seguito di una lite. Fatale una coltellata arrivatagli durante l’alterco, che è costato l’ultimo respiro al giovane calciatore semiprofessionista.

Le forze dell’ordine di Birmingham indagano sull’avvenuto. Ancora aperte le indagini, si cercano il o i colpevoli responsabili del delitto. Soprattutto la polizia sta cercando di individuare il movente che ha scatenato la lite e di lì il fendente che ha ferito in maniera mortale il giovane Fisher. Secondo le prime ricostruzioni, quello che è certo è l’orario del suo decesso: le 23.45. Inutili i disperati tentativi dei presenti che in tutti i modi hanno provato a rianimarlo.

A dare la notizia della scomparsa del 23enne calciatore è stata proprio la polizia delle West Midlands, che hanno prima diffuso la foto della vittima e poi hanno diramato un comunicato d’aiuto per le indagini. Le forze dell’ordine hanno, infatti, chiesto a tutti i presenti in discoteca durante l’incriminata festa di Santo Stefano di dare ulteriori indicazioni e di essere di ausilio per rintracciare i colpevoli e far luce su quanto accaduto.

Pallone Premier League
Lutto in Inghilterra, muore il giovane Fisher (LaPresse) newsby.it

Lutto nel calcio inglese, il 23enne Cody Fisher ha perso la vita durante una lite in discoteca: era cresciuto nel Birmingham

Ventitré anni, terzino sinistro e con un passato nelle giovanili del Birmingham. La vittima Cody Fisher ha lasciato un ottimo ricordo di sé in tutte le compagine dove ha militato. Compagini che hanno animato, purtroppo, la sua breve carriera. In forze al Bromsgrove Sporting FC, lo stesso club semiprofessionistico inglese ha voluto commemorare in maniera pubblica il compianto Fisher. Un qualcosa alla quale si sono uniti nel dolore e nel lutto anche lo Stratford Town FC, lo Stourbridge e la scuola dove lo stesso Fisher allenava i bambini.

Nel mentre, le forze dell’Ordine restano alla ricerca del colpevole della sua morte. Posti i sigilli nella discoteca dove è avvenuto il delitto, la svolta potrebbe arrivare dalle analisi delle immagini che saranno acquisite dalle videocamere di sicurezza a circuito chiuso. La speranza dei suoi familiari e dei suoi compagni di squadra è che venga fatta chiarezza e giustizia il primo possibile. Morire a 23 anni è qualcosa che non dovrebbe essere permesso e che causa sempre tanto dolore. Anche l’Inghilterra del calcio piange il giovane Cody Fisher, in attesa che la polizia delle West Midlands trovino la quadra per individuare il responsabile.