Valeria Fabrizi, età, carriera, vita privata: chi è l’attrice

Valeria Fabrizi è una delle attrici più amate, che vanta una carriera ricca di successi, oggi popolare soprattutto per il ruolo di Suor Costanza in "Che Dio ci aiuti"

Valeria Fabrizi
newsby Ilaria Macchi18 Giugno 2021


Molti giovani hanno probabilmente avuto la possibilità di conoscere Valeria Fabrizi nelle vesti di Suor Costanza, la religiosa che affianca Suor Angela, alias Elena Sofia Ricci in “Che Dio ci aiuti”, ma la sua carriera è lunghissima e ricca di successi. Nel corso degli anni ha infatti avuto modo di mettersi in mostra in Tv, teatro e al cinema, oltre a essere stata protagonista di numerosi fotoromanzi da ragazza.

A conferma della sua versatilità c’è ora la nuova sfida che ha deciso di accettare: l’artista è infatti una delle concorrenti nella nuova edizione di “Ballando con le stelle, dove sta dimostrando di non avere niente da invidiare ai colleghi più giovani.

Valeria Fabrizi: età e carriera

L’attrice è di origine veneta ed è nata a Verona il 20 ottobre 1936. Il debutto al cinema risale al 1954, anno in cui recita in “Ridere“.  Quella pellicola è stata per lei un vero trampolino di lancio, che le ha permesso di mostrare il suo talento nella recitazione. Da ragazza ha avuto inoltre la possibilità di posare per “Playboy“, oltre a prendere parte, a soli 19 anni, a Miss Universo, dove si è piazzata al quarto posto.

Valeria Fabrizi Da noi a ruota libera
Foto | Rai

Nel 1964 ha poi avuto modo di esordire in Tv al fianco del marito Tata Giacobetti in “Il Dottor Jekill e Mr Hyde” e in “Storia di Rossella O’Hara“. Non è mancata un’esperienza anche in veste di conduttrice al fianco di Corrado, in “A che gioco giochiamo?”. Tantissime le fiction che l’hanno vista per protagonista, tra cui spiccano le recenti “Linda e il brigadiere” con Claudia Koll e “Che Dio ci aiuti”, dove è la Madre Superiora Suor Costanza. L’attrice è legatissima al suo ultimo personaggio: “Quel personaggio me lo sono costruito addosso al mio temperamento schietto, all’essere spiritosa e alla mia gioia di vivere. Faccio me stessa, ho solo aggiunto il velo sulla testa” – ha detto in un’intervista a ‘Gente’.

Recentemente i suoi fan sono venuti a conoscenza della malattia di Valeria Fabrizi, fortunatamente ormai superata. E’ stata lei stessa volerne parlare apertamente: “Capita, ogni tanto un intruso entra nella tua vita – ha raccontato a Mara Venier, ospite di ‘Domenica In’ -. Ho dovuto affrontare questa malattia, l’ho fatto con disinvoltura. Ho detto: ‘Ti frego io’. Così sono andata avanti a lavorare. Ho chiesto di snellire il mio ruolo, per poter lavorare nei giorni prima dell’intervento. Ho lavorato con gioia. Non me la sono sentita di mettere a rischio il lavoro di tante persone, così ho stretto i denti e sono andata avanti. Terminata la lavorazione ho affrontato l’intervento, che è perfettamente riuscito. Essere impegnata mi ha aiutato ad affrontare la malattia. La mia terapia personale è quella di ignorare il tumore, per me è un intruso che va scacciato via dal mio corpo“.

Valeria Fabrizi vita privata: il grande amore per Tata

Nel corso degli anni Valeria ha avuto modo anche di mostrare il suo talento in veste di cantante ed è stato proprio in questa occasione che ha avuto modo di conoscere quello che sarebbe poi diventato il grande amore della sua vita, Tata Giacobetti, pseudonimo di Giovanni Giacobetti, uno dei componenti del Quartetto Cetra. I due si sono sposati il 2 aprile 1964. L’uomo è scomparso il 2 dicembre 1988 (la coppia avrebbe festeggiato i 25 anni di matrimonio pochi mesi dopo). Prima di mettere la fede al dito l’attrice era corteggiata anche da Walter Chiari, suo grande amico.

Valeria Fabrizi Che Dio ci aiuti
Foto | Rai

La Fabrizi e Tata hanno avuto due figli, Giorgia e Alberto. Quest’ultimo è però morto pochi giorni dopo la nascita a causa di un ictus cerebrale. La perdita del bambino l’ha spinta ad allontanarsi dal lavoro per ben 16 anni, ma dopo la morte del marito è stata Giorgia a spingerla a tornare sul set. “Mi sono fermata perché ho perso un figlio dopo Giorgia, aveva tre mesi – ha raccontato a ‘Domenica In’ -. Era un bimbo, somigliava a me. Non ha sofferto. Perdere un genitore è un grande dolore, perdere un figlio lo è molto di più. Quando è venuto a mancare mio marito è stata Giorgia che mi ha detto: ‘Mamma, devi tornare a lavorare’. Non ho rimpianti, ho avuto tanti dolori nella vita, mi ha rafforzato e aiutato a consigliare gli altri”.

Giorgia Giacobetti: chi è la figlia di Valeria Fabrizi

Giorgia, l’unica figlia di Valeria Fabrizi, ha ereditato dai genitori la passione per il mondo dello spettacolo. La donna, nata nel 1965, ha iniziato a lavorare nel 1989, poco dopo la conclusione dei suoi studi al fianco di Maurizio Costanzo. Lo storico presentatore e giornalista ha infatti voluto puntare su di lei e le ha affidato un ruolo importante, quello di responsabile del settore spettacolo per il “Maurizio Costanzo Show“, compito svolto per ben 12 anni.

Successivamente ha deciso di proseguire la sua attività come freelance e ha poi aperto una sua agenzia di comunicazione, la Giorgia Giacobetti Comunicazione. Giorgia è particolarmente legata alla mamma e non manca mai di sostenerla anche nei momenti difficili. E’ stata lei, infatti, a spingerla a tornare a recitare dopo che aveva deciso di stare lontana dalle scene in seguito alla scomparsa del marito.

Valeria Fabrizi oggi sta dimostrando di non avere perso la passione per il suo lavoro. A breve dovrebbe così tornare sul set nella settima stagione di “Che Dio ci aiuti.


Tag: Che Dio ci aiutiTata GiacobettiValeria Fabrizi