Susanna e Carlotta Proietti, le figlie di Gigi: chi sono

Susanna e Carlotta Proietti
newsby Ilaria Macchi1 Giugno 2021


A distanza di mesi dalla sua scomparsa, il ricordo di Gigi Proietti resta ancora vivo non solo in chi ha avuto la possibilità di conoscerlo sul piano artistico e in ambito privato, ma anche nei suoi tantissimi fan. L’attore ha avuto due figlie, Susanna e Carlotta, nate dalla sua relazione con la compagna Sagitta Alter, che è stato il suo grande amore pur senza essersi uniti in matrimonio.

Nonostante la fama del loro celebre papà, le due hanno sottolineato in più occasioni di essere cresciute in una famiglia normale, grazie anche alla semplicità dell’interprete romano, che non è mai cambiato nonostante il successo ottenuto. A casa, lontano dalle luci dei riflettori il “Maestro” era esattamente come abbiamo imparato a conoscerlo in scena, sempre con la battuta pronta. Inevitabilmente, la mamma era quella che cercava di mettere in riga tutti.

Susanna e Carlotta Proietti: chi sono le figlie di Gigi

La primogenita è Susanna, la più riservata tra le due. Proprio per questo l’idea che i fan potessero avvicinarsi a loro nei momenti privati non era sempre del tutto gradita: “Mi dava fastidio, a più di uno avrei dato un morso – aveva raccontato in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ -. Faceva strano perché dentro casa eravamo una famiglia davvero normale, ma quando uscivamo eravamo circondati da scocciatori, dal mio punto di vista, che volevano l’autografo”.

Carlotta, invece, ha ereditato dal padre la sua passione per il mondo dello spettacolo e ha deciso di diventare attrice. Il pubblico ha avuto modo di apprezzarla quando si è esibita in “Serata d’onore“, l’evento organizzato in occasione dei 40 anni di carriera di Gigi. In moltissime occasioni lei era presente al fianco del papà pur non comparendo in scena.

Il libro pubblicato postumo

Le due ragazze hanno contribuito alla pubblicazione recente di “Ndo cojo cojoo“, il manoscritto che l’attore aveva iniziato a scrivere mentre era in vita e che loro hanno deciso di concludere. Il testo è quindi un’opera che vuole lasciare una traccia del talento e dell’umorismo di uno dei nostri interpreti più amati.

E’ stata una vera e propria avventura – ha dichiarato Carlotta Proietti a Radio Fantastica -. Quando papà ci ha lasciate ci siamo ritrovate con questa perla tra le mani e non sapevamo bene cosa farne. All’inizio eravamo un po’ titubanti perché pensavamo a cosa avrebbe fatto lui e alla fine, spinte anche dall’amore, abbiamo deciso di pubblicarlo. Abbiamo integrato il testo originale con dei sonetti, delle poesie, degli aneddoti e delle parti in prosa. Abbiamo aggiunto anche dei disegni, alcuni dei quali sono stati realizzati da papà, altri da mia sorella Susanna. E’ la prima volta che i disegni e le caricature di papà vengono pubblicati”.

Ma c’è anche un altro progetto a cui le sorelle Proietti tengono in modo particolare. “Il Globe Theatre di Roma quest’anno prenderà il nome di papà – ha detto ancora Carlotta -. Le difficoltà sono enormi e ripartire è difficile, ma per la fine di giugno dovremmo farcela. Papà aveva creato una sqaudra forte con grande determinazione e noi ne siamo profondamente orgogliose”.


Tag: Carlotta ProiettiGigi ProiettiSusanna Proietti