Sandro Giacobbe, età, canzoni, carriera, moglie, figli: chi è

Il cantante ha raggiunto l'apice della sua carriera negli anni '70 con brani come "Signora mia" e "Il paradiso perduto"

Sandro Giacobbe
newsby Ilaria Macchi7 Ottobre 2021


Gli anni ’70 sono stati certamente uno dei periodi più fortunati della carriera di Sandro Giacobbe, famoso per brani quali “Signora mia”, “Il giardino proibito”, “Gli occhi di tua madre”, “Il mio cielo la mia anima” e “Un’altra estate”, giusto per citare alcuni titoli. In pieno lockdown lui è stato uno degli artisti che non ha mancato di sottolineare quanto questa situazione potesse danneggiare le maestranze che sono abituate a collaborare con i cantanti e che non avevano certezze su come mandare avanti la loro famiglia. Un problema non da poco anche per i tantissimi liberi professionisti presenti nel nostro Paese.

“Non oso pensare alle tante persone che forse riaprendo soffriranno tantissimo – aveva detto a ‘In Quarantena con…”, ospite di Giovanni Arnese -. Chiudere un’attività per un paio di mesi e non avere guadagnato nulla comporterà anche fare dei debiti per potersi nuovamente rimettere in corsa. Nel settore dello spettacolo ci sono anche le categorie di musicisti, aiutanti, orchestrali e tecnici, tutta gente che vive con i concerti e realizza l’apparato tecnico per gli artisti. A questi non pensa nessuno. E’ una situazione drammatica”.

Sandro Giacobbe: “Signora Mia” e tutti i suoi successi

Sandro Giacobbe è nato a Moneglia (Genova) il 14 dicembre 1949 da genitori di origini lucane. Da ragazzo ha studiato ragioneria, ma non ha mai conseguito il diploma per potersi dedicare alla sua grande passione per la musica. Poco più che adolescente ha così iniziato a esibirsi con alcuni amici in alcuni locali della Liguria, dove ha ottenuto i primi riscontri positivi.

Anche le case discografiche hanno iniziato ad apprezzarlo, non a caso nel 1971 ha firmato il suo primo contratto. In breve tempo sono arrivati successi importanti, tra cui spiccano “Signora Mia”, che è diventata anche la colonna sonora del film diretto da Lina Wertmuller “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto” e “Gli occhi di tua madre”, che si è piazzato sul gradino più basso del podio al Festival di Sanremo 1976.

Tra i colleghi con cui è riuscito a instaurare un rapporto di amicizia c’è Pupo, che lo ha voluto al suo fianco nello show “Una canzone per 100.000”.

Sandro Giacobbe: vita privata

Il cantante ha due figli, Andrea e Alessandro, nati da un matrimonio ormai finito da tempo. Da anni al suo fianco c’è la cantautrice Marina Peroni, anche lei mamma di Erika a cui il cantante è legato come se fosse sua figlia.

Nel privato l’artista ha vissuto momenti davvero difficili. A uno dei suoi figli, Andrea, era stato infatti diagnosticato un tumore all’addome quando aveva solo tredici anni. Nonostante le cure a cui ha dovuto sottoporsi, oggi il ragazzo sta bene.

Un destino che però Sandro ha vissuto successivamente anche in prima persona e che lo ha spinto a finire sotto i ferri a causa di un tumore. “Quella alla prostata in sè è un’operazione semplice, ma può dare controindicazioni, l’incontinenza e la perdita della potenza sessuale – aveva raccontato a ‘Domenica Live’ -. Al risveglio però il medico lo ha rassicurato e gli ha detto: ‘Abbiamo salvato sia la tua vita sia tutto il resto'”.


Tag: Sandro Giacobbe