Rai, fatta fuori una storica giornalista: lo sfogo è durissimo

Rai fatta fuori storica giornalista
Rai, fatta fuori una storica giornalista (websource)
newsby Federico Danesi1 Dicembre 2022


Rai, fatta fuori una storica giornalista: lo sfogo è durissimo. Non tutto ai Mondiali in Qatar funziona bene e c’è chi lo fa notare

I Mondiali di Qatar 2022 sono un’esclusiva della Rai e se ne stanno accorgendo tutti, anche chi ogni giorni analizza i dati degli ascolti. Sarà che manca l’Italia, sarà che fino ad oggi ci sono state poche partite veramente interessati anche in prima serata (che comincia alle 20), ma i numeri restano bassi.

Rai fatta fuori storica giornalista
Rai, fatta fuori una storica giornalista (websource)

La Rai doveva fare un’offerta per i Mondiali, considerando il suo ruolo istituzionale, e l’ha avanzata nei tempi corretti senza poter immaginare il flop degli azzurri. Non poteva però nemmeno immaginare un altro flop, quello dell’approfondimento quotidiano su Qatar 2022.

Quasi un anno e mezzo fa, in occasione delle trionfali Olimpiadi di Tokyo 2021, Alessandra De Stefano che guida RaiSport aveva messo in piedi un talk dalla formula vincente, Il Circolo degli Anelli. Avevamo scoperto una Sara Simeoni brillantissima, Juri Chechi era un grande padrone di casa, i risultati degli italiani aiutavano.

Ma era la sera, quindi non a ridosso delle gare come invece adesso Il Circolo dei Mondiali che invece inizia alle 22.15, poco dopo l’ultima partita della giornata. Un pieno di calcio che stanca e che porta ascolti modesti, con una media che non arriva al 10% di share.

Quella formula che in Giappone aveva funzionato, in Qatar sta facendo acqua, ma ormai il talk show è partito e non può essere cancellato, quindi i conti a viale Mazzini li faranno al ritorno. C’è però chi finj da adesso spara a zero, non solo sul programma.

Rai, fatta fuori una storica giornalista: si aspettava un trattamento molto diverso

Paola Ferrari è un volto storico della conduzione sportiva in Rai e proprio per questo è anche vicina all’età pensionabile. Ma qualche mese fa, in una lunga intervista a ‘Il Giornale’, aveva spiegato di avere programmi precisi.

“Mi piace l’idea di poter accompagnare la Nazionale fino al Qatar e poi fare ancora un anno, se il mio direttore vorrà, di 90º minuto. E tra un anno e mezzo dedicarmi ad altre cose. Il lockdown mi ha fatto capire che bisogna dedicare più tempo a se stessi. Poi, visto che ho una certa età voglio fare altri tipi di esperienze. Bisogna anche dare spazio anche agli altri”.

Paola Ferrari Domenica Sportiva
Paola Ferrari negli studi della Domenica Sportiva (Newsby.it)

Nulla di tutto questo sta succedendo. La giornalista milanese immaginava di essere tra gli inviati ai Mondiali, li sta guardando da casa e si è sfogata duramente ai microfoni dell’AdnKronos. Intanto ha ricordato, se mai qualcuno lo avesse dimenticato, che aveva cominciato a seguire i Mondiali nel 1982, anno del trionfo azzurro, con le tv private.

Adesso che è un volto popolarissimo, paradossalmente più nulla: “Ora ho molta amarezza, sono stata completamente tolta dai Mondiali dalla Rai, mi hanno tolto tutto dalla sera alla mattina senza alcuna giustificazione da parte dell’azienda, che non mi ha minimamente difeso. Non mi è stata data alcuna spiegazione, l’azienda non mi ha difeso per niente”.

Rai, fatta fuori una storica giornalista: l’attacco ad Alessandra De Stefano e alla sua trasmissione sui Mondiali in Qatar

La Ferrari ha ricordato che il suo nome negli ultimi anni è sempre stato legato alla Nazionale azzurra e così era stato anche agli Europei vinti a Wembley. Ecco perché non si aspettava un trattamento di questo tipo e una decisione simile.

Nel mirino finisce anche Alessandra De Stefano che ha portato nella case degli italiani un programma “che io non avrei mai fatto. Avrei fatto una trasmissione più tecnica, più legata al mondo del calcio, mi sarei occupata principalmente dei giocatori dei club italiani che giocano nei Mondiali, perché siamo un campionato che dà moltissimi calciatori. Quindi avrei fatto una trasmissione completamente diversa”.

Il Circolo dei Mondiali
Il Circolo dei Mondiali non convince (Newsby.it)

Adesso le toccherà aspettare che ricominci la Serie A il 4 gennaio per tornare alla conduzione di Domenica Dribbling, ogni domenica pomeriggio su Rai 2. Non è il massimo ma almeno lì dice di trovarsi bene e a suo agio.