Peppino Di Capri, età, canzoni, carriera: chi è il cantante

Tantissimi i suoi brani che lo hanno reso celebre, ben nove le partecipazioni al Festival di Sanremo: una carriera davvero ricca di successi

Peppino Di Capri
newsby Ilaria Macchi14 Febbraio 2022


Peppino Di Capri vanta una carriera nel mondo della musica lunga più di 50 anni, che gli ha permesso di farsi amare da un pubblico eterogeneo grazie a brani che vengono tuttora canticchiati anche dai più giovani. Il suo esordio nel mondo della musica risale addirittura al 1958, grazie al brano “Malatia”, che è stato subito un successo, ma è stato solo il primo di una lunga serie. L’artista è stato infatti apprezzato anche per la capacità di interpretare con la stessa determinazione stili differenti, dalla canzone napoletana al rock’n’roll e del twist, di cui è un esempio il leggendario “St Tropez“.

Peppino Di Capri: una carriera ricca di soddisfazioni

Peppino Di Capri (all’anagrafe Giuseppe Faiella) è nato il 27 luglio 1939 nell’isola di Capri ed è diventato popolare innanzitutto come interprete di classici napoletani n una chiave più moderno. Tra questi possiamo citare “I te vurria vasà” o “Voce ‘e notte”. Tra i più apprezzati del suo repertorio ci sono invece “Luna caprese” e “Champagne“. L’artista viene ricordato anche per essere stato il primo a portare il twist nel nostro Paese grazie a “Let’s twist again” di Chubby Checker.

Ma c’è un record non da poco che gli ha permesso di entrare nella storia. L’artista campano è stato infatti l’unico a presenziare in tre concerti che i Beatles avevano tenuto in Italia, a Milano, Genova e Roma nel 1968.

La vera e propria popolarità arriva per lui grazie a una vetrina importante come quella del Festival di Sanremo, a cui partecipa per ben nove volte. Le soddisfazioni non mancano. In due occasioni, nel 1973 e nel 1976, si piazza al primo posto con “Un grande amore e niente più“, e “Non lo faccio più”. Ma anche negli anni successivi, pur non essendo riuscito a salire nemmeno sul podio, il gradimento nei confronti dei suoi brani non è mancato. È il caso di “E mo e mo” (1985), “Il sognatore” (1987), “Evviva Maria” (1990) e “Favola Blues” (1991).

I riconoscimenti arrivano anche al di fuori dei nostri confini. Nel 1991 è infatti chiamato a rappresentare l’Italia all’Eurofestival con “Comme è ddoce ‘o mare”.

Il 2008 segna il 50esimo anniversario dall’inizio della sua carriera. Proprio per celebrare questo importantissimo traguardo che decide di pubblicare, grazie al supporto della Rai, un doppio DVD. Tra i motivi del suo successo c’è anche la capacità di rinnovarsi e di venire incontro alle giovani generazioni: nasce con questa esigenza la versione con videoclip e cartone animato di “Champagne”, uscita nel 2013 (a 40 anni di distanza) e presentata al Capri Hollywood Festival.

I due grandi amori del cantante

La vita sentimentale di Peppino Di Capri si lega soprattutto a due donne. Nel 1959 ha conosciuto la modella Roberta Stoppa, sposata due anni dopo, da cui ha avuto un figlio, Igor, nato nel 1970. Il suo nome è inevitabilmente ricordato anche per la canzone omonima che Peppino ha deciso di dedicarle.

Successivamente Di Capri si è legato a , Giuliana Gagliardi, sposata nel 1978. Da queste nozze sono nati due figli, Edoardo nel 1981 e Dario nel 1986. Giuliana è morta nel 2019 a seguito di una grave malattia.


Tag: Peppino Di Capri