Liana Orfei, età, carriera, marito, figli: chi è la cugina di Moira

L'attrice è una delle eredi della celebre famiglia di circensi e vanta una carriera nel cinema soprattutto tra gli anni '50 e '70

Liana Orfei
newsby Ilaria Macchi15 Settembre 2021


Associare il nome Orfei al circo diventa quasi naturale, ma c’è chi appartiene alla famiglia e ha deciso di non limitarsi solo a questo pur mantenendo la passione per questo mondo. Si tratta di Liana Orfei, figlia di Paride, sorella del domatore Nando e del lanciatore di coltelli Rinaldo, ma soprattutto cugina dell’ancora amatissima Moira. Lei, infatti, è stata anche un’attrice soprattutto tra gli anni ’50 e ’70, periodo in cui ha avuto modo di interpretare una quarantina di film.

I rapporti con i familiari non sono stati sempre ottimali, ma negli ultimi anni la situazione era migliorata.

Liana Orfei: età e carriera

Liana Orfei è nata il 6 gennaio 1937 a San Giovanni in Persiceto (Bologna) e, come è facile dedurre dal cognome, fa parte della celebre famiglia di circensi apprezzata in Italia e all’estero. A differenza di molti dei suoi parenti, lei non ha voluto dedicarsi esclusivamente a questo mondo ma ha deciso di dedicarsi alla sua passione per la recitazione.

La sua carriera da attrice ha avuto il suo apice soprattutto tra gli anni ’50 e ’70, periodo in cui ha avuto la possibilità di lavorare con registi del calibro di Orson Welles, Dino Risi, Antonio Pietrangeli e Mario Monicelli. L’artista ha inoltre avuto una piccola parte anche ne “La dolce vita”, oltre ad essere stata successivamente scelta da Federico Fellini per il suo docu-film “I clowns”.

Non è mancata anche un’esperienza in teatro, dove della compagnia di Eduardo De Filippo e di quella di Emma Gramatica.

La sua vita privata

Liana Orfei si è sposata giovanissima, a soli 22 anni, con il giocoliere Angelo Piccinelli (anche diversi suoi familiari si sono sposati con altri circensi), ma il loro rapporto si è concluso qualche anno dopo. Nel 1975 si è poi sposata nuovamente con il manager Paolo Pristipino.

Nella sua autobiografia “Romanzo di vita vera” ha avuto modo di parlare di alcuni dei suoi celebri flirt, tra cui spicca quello con il regista Luchino Visconti.

La sua non è stata comunque un’infanzia semplice: il papà è stato escluso dai bersaglieri per un problema di salute (ernia inguinale) e ha rischiato così di essere ucciso dai tedeschi e dai partigiani. Solo le sue doti artistiche gli hanno permesso di salvarsi. Da bambina ho rischiato di morire a causa di una polmonite. I miei genitori, terrorizzati, da lì in poi mi hanno proibito tutto: non potevo correre, giocare, sudare. Mi sono vendicata dopo, ho ripreso tutto con gli interessi. E anche oggi a quasi 84 anni ho la curiosità di una sedicenne” – ha raccontato in un’intervista al settimanale ‘Oggi’.

I rapporti con la cugina Moira si erano interrotti negli anni ’60 nel momento in cui ha lasciato l circo di zio Rinaldo, padre di Moira, per fondare con i fratelli Nando e Rinaldo un proprio circo che si distinguerà per produzioni kolossal. A lungo le due sono state lontane, ma erano poi riuscite a rappacificarsi: ““Eravamo unitissime da ragazze. Poi ci siamo allontanate e non mi ha invitato neanche al suo matrimonio. Ci siamo ritrovate poco prima che morisse: soffriva tanto. Sono andata a trovarla, mi ha abbracciato e lì ho ritrovato la mia Mora, come la chiamavamo da ragazza”.

 


Tag: Liana Orfei