Grazia Schiavo, età, carriera, marito, figli: chi è l’attrice

Grazia Schiavo Rai
Foto | Rai
newsby Ilaria Macchi6 Ottobre 2022


Un’artista completa, che ha avuto modo di fare di tutto, dalla pubblicità alla conduzioone, ma che ha trovato nella recitazione il suo grande amore. Questa è Grazia Schiavo, che ha mosso i primi passi in questo ambiente a teatro, pur ottenendo la popolarità, come spesso capita, in Tv e al cinema.

In un primo momento, però, in famiglia avevano pensato a un futuro diverso per lei: “L’impulso a diventare attrice, a percorrere questo cammino, è scattato in giovane età. L’ho pensato e l’ho desiderato quando ero molto piccola e frequentavo le elementari – ha detto in un’intervista a ‘Notturno’ -. Ne ho anche la prova, in un tema che scrissi. Però, poi, tutto questo è passato attraverso varie vicissitudini: paure, tormenti… perché nella mia famiglia non era appoggiata, questa scelta. Ho una sorella più grande, che ha iniziato a fare teatro molto presto e un padre, avvocato, che per me aveva deciso tutt’altro… Quindi, mi ha molto osteggiata, a livello proprio psicologico, rispetto a questa scelta”.

Chi è Grazia Schiavo: età e carriera

Grazia Schiavo è nata a Roma nel 1970 e ha iniziato a recitare negli anni ’90 a teatro, nonostante non avesse molti appoggi in famiglia per questa scelta. “Mio papà diceva «L’attrice lasciala fare a lei», alludendo a mia sorella, «tu fai l’avvocato…». E quindi, io, nella mia sensibilità, nel mio mettermi sempre in discussione, ne ho fatto, di questo suo “divieto”, un divieto interiore, quasi un alter ego che mi ha un po’ terremotata nel mio percorso”.

Le prime soddisfazioni sono arrivate però con l’approdo al cinema. Nel 2008 è nel cast del film “Il mattino ha l’oro in bocca”, dove ha lavorato al fianco di Diego Abatantuono e Valerio Mastandrea. Importanti riscontri sono poi arrivati nel 2011 grazie alla pellicola “Faccio un salto all’Avana” con Francesco Pannofino ed Enrico Brignano.

Nel 2012 ha recitato in “Gli equilibristi”, diretto da Ivano De Matteo ed interpretato da Valerio Mastandrea e Barbora Bobuľová, presentato anche alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel suo curriculum ci sono anche “Poli opposti” con Luca Argentero e sarah Felberbaum, “Al posto tuo”, sempre con Argentero, oltre allo spettacolo teatrale “La strategia del paguro” con Pino Quartullo.

Oggi è al cinema in “Quasi Orfano” con Vittoria Puccini e Riccardo Scamarcio.


Tag: Grazia Schiavo