Fantasanremo 2023: app, nomi, squadre, regolamento | Tutto quello che c’è da sapere

Fino alle 23:59 del 6 febbraio sarà possibile iscriversi a questa versione sanremese del Fantacalcio, ricca di bonus e malus ai quali prestare attenzione

Fantasanremo, la homepage del sito
Screenshot dalla homepage del sito ufficiale del Fantasanremo
newsby Alessandro Bolzani24 Gennaio 2023


L’attesa è quasi finita: il 7 febbraio ricominceranno sia Sanremo che il Fantasanremo, due degli eventi più amati da buona parte degli internauti italiani. Se il Festival non ha bisogno di presentazioni, il gioco che lo accompagna da qualche anno potrebbe essere meno conosciuto, nonostante il boom del 2022. Simile al Fantacalcio, almeno concettualmente, la sfida consiste nel costruire una squadra composta da cinque artisti, uno dei quali deve svolgere il ruolo di capitano. Quel che i cantanti o i gruppi scelti fanno sul palco durante il Festival permette di guadagnare o perdere punti (sul sito ufficiale del Fantasanremo è presente una lunga lista di bonus e malus). Vince chi, al termine dell’ultima serata di Saremo, ha il punteggio più alto.

Screenshot dal sito del Fantasanremo
Screenshot dal sito del Fantasanremo

Fantasanremo, per giocare serve un’app?

Per giocare al Fantasanremo non serve scaricare alcuna applicazione. È sufficiente andare sul sito ufficiale (https://app.fantasanremo.com/) e iscriversi o fare l’accesso con Google o Facebook per iniziare subito a giocare.

I nomi delle squadre

In attesa dell’inizio di Sanremo, i giocatori possono iniziare a divertirsi creando la propria squadra e sbirciando i nomi di quelle degli altri, talvolta divertenti o assurdi. Tra i più simpatici presenti nella lega “Campionato mondiale”, vale la pena menzionare “Non si nomina bruno”, chiaro omaggio al film Encanto della Disney, “Rock me Amadeus”, “10 decentrate per me”, 24mila baudi” e “Ammaccabanane”.

Come creare la propria squadra del Fantasanremo

Una volta effettuata l’iscrizione al sito ufficiale si viene accolti da un piccolo “tour guidato” che aiuta a familiarizzare con il gioco tramite alcune schede informative. Poi si raggiunge una schermata nella quale è possibile consultare le “Fantaquotazioni”, le FAQ e il regolamento. Dopo essersi informati come si deve, è possibile dare il via alle danze toccando il tasto giallo “Gioca”. A questo punto bisogna accettare di far parte della lega “Campionato mondiale” (condizione necessaria per procedere) e scegliere il nome e l’immagine da associare alla propria squadra. La creazione del team vera e propria si svolge nella schermata successiva. Qui è possibile vedere l’elenco di tutti gli artisti che parteciperanno a Sanremo 2023 e il relativo costo, espresso in “Baudi” (una valuta immaginaria dedicata a Pippo Baudo, storico conduttore del Festival).

Ogni giocatore ha a disposizione 100 Baudi e deve usarli per acquistare cinque cantanti/gruppi. Si passa dai più costosi (come Elodie, Giorgia, Marco Mengoni e Ultimo) ai meno cari (tra cui ci sono Will, Olly e i Colla Zio). Dopo aver assemblato il team bisogna scegliere quale artista lo capitanerà (nel caso del leader trionfi e sconfitte hanno un peso maggiore in termini di punteggio, perlomeno durante l’ultima serata). La composizione del team potrà essere cambiata fino alle 23:59 del 6 febbraio, quando chiuderanno le iscrizioni.

Nel complesso è possibile partecipare a cinque leghe diverse e creare una squadra diversa per ognuna di esse. Esiste anche la possibilità di creare un secondo account (usando un indirizzo email diverso) con il quale portare il massimo dei team creabili a dieci. Nelle FAQ si legge che “se arrivi a creare 3 account forse è il caso di contattare una figura professionale altamente specializzata per gestire questa tua devianza”.

Il regolamento

Le regole del Fantasanremo non sono troppo difficili da capire, anche se ci sono alcuni dettagli a cui potrebbe valere la pena prestare attenzione. Per esempio, il sito ufficiale specifica che, salvo diversa indicazioni, le azioni che conferiscono bonus o malus agli artisti devono verificarsi sul palco e/o in platea del Teatro Ariston durante le puntate del Festival. Tutto ciò che avviene prima o dopo l’inizio ufficiale di Sanremo non conta ai fini del calcolo del punteggio. Tra le nuove regole vale la pena menzionare quella relativa al “braccialetto Jolly”: ogni artista ne avrà uno in dotazione e potrà indossarlo una sola volta in una qualsiasi serata diversa dalla finale per raddoppiare i punti guadagnati o annullare gli eventuali malus.

Alcune delle leghe del Fantasanremo
Screenshot dal titolo del Fantasanremo

Bonus e malus

Anche quest’anno i bonus e i malus che possono far vincere o perdere punti agli artisti in gara sono tantissimi. Sul sito ufficiale trovate l’elenco completo, ma vale la pena elencare alcune delle novità più divertenti. Chi ha in squadra Tananai potrebbe essere molto propenso a gufare contro di lui, considerando che un suo eventuale piazzamento all’ultimo posto della classifica (come avvenuto lo scorso anno) vale ben 100 punti! Tanti, ma non infiniti come quelli che otterrebbe Ultimo classificandosi Tananai. Restando in tema di numeri, se gli Articolo 31 riuscissero a ottenere 31 punti nella stessa serata, chi ce li ha in squadra vedrebbe il proprio punteggio incrementare di 31. E un eventuale duetto con i Jalisse (eterni esclusi dal Festival)? Bè, quello varrebbe “fiumi di punti”!

Tra i malus vale la pena menzionarne uno molto insidioso (dopotutto fino all’anno scorso era un bonus): chi urla “Fantasanremo!” sul palco perde 10 punti. Attenzione agli artisti smemorati o troppo entusiasti!

Cosa si vince al Fantasanremo?

Nulla, se non la gloria eterna. È vero, lo dicono anche le FAQ!


Tag: FantasanremoFestival di Sanremo 2023