Extraliscio, Punk da balera, nomi, canzoni: chi sono i componenti della band

Apprezzati per la loro capacità di innovare anche a Sanremo, sono i padri del cosiddetto "Punk da balera"

Extraliscio
Gli Extraliscio a Sanremo - Immagine Rai
newsby Ilaria Macchi17 Novembre 2021


In occasione dell’ultima edizione del Festival di Sanremo tra i protagonisti che hanno ottenuto un riscontro positivo da pubblico e critica ci sono stati certamente gli Extraliscio, apprezzati per la loro capacità di innovare anche in una kermesse dove spesso domina la tradizione. Il gruppo, infatti, ama definire il proprio genere come un “punk da balera“, una sorta di mix tra il liscio tipico di Casadei e le sonorità tipiche del rock. Non a caso, l’album che loro hanno pubblicato recentemente si intitola proprio “Punk da balera”.

Chi sono gli Extraliscio: la band del Punk da Balera

La nascita degli Extraliscio è recente e risale al 2014, grazie all’iniziativa del Biondo e di Mirco Mariani, che sono saliti sul palco di Sanremo insieme a Davide Toffolo, componente dei Tre Ragazzi Morti. Il brano con cui si sono presentati in gara, “Bianca Luce Nera“, è per loro l’emblema del loro stile, denominato “Punk da balera“. Il loro intento, infatti, è quello di unire le sonorità tipiche del liscio a quelle del rock, in modo tale da rendere le loro canzoni più vicine alle giovani generazioni.

Oltre a Mariani, autore e compositore, la band è composta anche da Moreno Conficconi, detto “Il Biondo”, cantante, clarinettista e sassofonista dell’orchestra di Raoul Casadei, nipote del re del liscio, Secondo Casadei. A completare il trio è Mauro Ferrara, cantante.

Il primo album viene pubblicato nel 2016, dal titolo “Canzoni da ballo“. A questo segue l’anno successivo, “Imballabili – Ballabilissimi“. Una delle loro canzoni più note è invece del 2020, “GiraGiroGiraGi“, che viene scelta come sigla ufficiale del Giro d’Italia.

La loro vita privata e le loro passioni

I tre componenti del gruppo amano tenere lontano dalle luci dei riflettori la loro vita privata, di cui si sa davvero pochissimo. Non si conoscono quindi informazioni in merito alle loro famiglie.

Tra le passioni di Mariani c’è proprio la musica, ed è stata proprio questa a spingerlo a ideare il Labotron, un laboratorio che riunisce tutti i suoi strumenti. Questo in breve tempo è diventato un punto di riferimento anche per i colleghi in cerca di nuove collaborazioni. Conficconi, invece, ama esprimere il suo talento anche a parole e non manca di mettersi al servizio come autore per altri artisti. Nel tempo libero gioca anche nella Nazionale Cantanti. Ferrara, invece, può vantare una carriera lunghissima grazie all’esperienza accumulata con l’Orchestra Casadei; non a caso è conosciuto come “Voce di Romagna”.

 


Tag: Extraliscio