Claudio Gioè, età, fiction, film, vita privata: chi è l’attore

L'attora interpreta nuovamente il giornalista Saverio Lamanna, nato dalla penna di Gaetano Savatteri

Claudio Gioè
newsby Ilaria Macchi11 Febbraio 2022


Claudio Gioè è ora in Tv ogni lunedì sera su Raiuno con la seconda stagione della fiction, “Màkari, che si ispira ai romanzi di Gaetano Savatteri e prodotta dalla Palomar, la stessa società di produzione de “Il Commissario Montalbano”. In questa serie composta da quattro puntate lui veste i panni di un giornalista, Saverio Lamanna, che torna in Sicilia, sua terra di origine, dopo avere trascorso tanti anni a Roma. Per l’attore ricoprire questo ruolo è stato un po’ come fare un salto indietro nel tempo, visto che anche lui è un siciliano che ha vissuto per tanti anni nella capitale.

Nel cast ci sono anche Ester Pantano (Suleima), Domenico Centamore (Peppe Piccionello), Antonella Attili (Marilù) e Sergio Vespertino (Maresciallo Guareschi).

Claudio Gioè: età e carriera

La passione per la recitazione è stata evidente in Claudio Gioè sin da ragazzo. Una volta preso il diploma al liceo classico (è nato a Palermo il 27 gennaio del 1975), ha così deciso di frequentare l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Silvio D’Amico di Roma. A questo ha affiancato la partecipazione ai seminari i teatrali diretti da Luca Ronconi, dedicandosi anche al canto e alla danza.

Il debutto al cinema risale al 1998 nel film “The Protagonists“, a cui hanno fatto seguito “I Cento Passi” nel 2000” e “La meglio gioventù” del 2003, entrambi diretti da Marco Tullio Giordana. Ma questo è solo l’inizio: impossibile non citare “Passato Prossimo”, che gli ha permesso di ottenere la candidatura come Miglior Attore non protagonista, “La matassa” (2009), al fianco di Ficarra e Picone, “Henry” (2010), “Boris – Il film” (2011), “La mafia uccide solo d’estate” (2013), “Monitor” (2015 e “Mamma o papà?” (2017, giusto per citarne alcuni.

In Tv è stato protagonista di tantissime fiction di successo, tra cui “Paolo Borsellino” (2004), “Il capo dei capi” (2007), “Squadra antimafia – Palermo Oggi” (2009-2010), “Il tredicesimo apostolo” (2010), “Sotto copertura – La cattura di Iovine” (2015), “La cattura di Zagaria” (2017), “Rosy Abate 2 – La serie” e “Passeggeri notturni” (2020).

“Màkari 2” – la trama della della fiction Rai

Protagonista della storia è Saverio Lamanna, che si ritrova lontano dalla sua amata Suleima ormai da un anno. Nemmeno la vicinanza del suo fidato Piccionello riesce a consolarlo. Ora, però, il giornalista può finalmente riabbracciare la fidanzata, che ha trovato un nuovo lavoro in Sicilia. Suleima, però, non arriva da sola, ma accompagnata dal suo datore di lavoro, Teodoro Bettini, un imprenditore e architetto che sta lavorando con lei al progetto “La Città del Sole”.

Saverio, però, si rende conto di essere gelosissimo e fa di tutto per tenere a bada il rivale. Non tutto, però, va come vorrebbe: Suleima, infatti, si dedica anima e corpo al lavoro, mentre lui si sente escluso.

La sua vita privata

La trama della serie ricorda quanto fatto da Gioè a livello personale: anche lui ha lasciato Roma per la Sicilia, sua terra d’origine. “Volevo recuperare certe cose che avevo lasciato indietro, alle spalle, nel corso degli anni, tra cui i legami familiari – ha detto in un’intervista a DiPiù Tv -. Sentivo la necessità di stare più tempo con la mia famiglia, mio papà e mia mamma, che ovviamente hanno accolto il mio “ritorno a casa” con immensa gioia, ma anche con mia sorella, che ha due figli che io amo tanto. In tanti anni a Roma, una città alla quale sarò sempre legato perché mi ha letteralmente adottato, iniziavano a mancarmi, i tramonti della mia Sicilia, quei colori particolari, che ricordavo da bambino. Quei sapori della cucina che ho sempre amato, come le cassatelle ripiene di ricotta, pane e panelle, gli arancini”.

Tra le sue ex più note c’è l’attrice Pilar Fogliati, a cui è stato legato per quattro anni. La loro relazione è ormai finita da tempo, forse anche per la differenza d’età (lei è del 1992).


Tag: Claudio Gioè