“Ci ha lasciato dopo una malattia” Eleonora Daniele provata a Storie Italiane

eleonora daniele
Eleonora Daniele e l'annuncio commovente a Storie Italiane. Foto: Rai - newsby
newsby IlariaL6 Gennaio 2023


Eleonora Daniele ha voluto ricordare durante l’ultima puntata di Storie Italiane la grande persona che era Pelé, l’iconico calciatore venuto a mancare solo qualche giorno fa.

La Daniele ha aperto la puntata del 3 gennaio ricordando la grandezza del calciatore brasiliano Pelé, considerato uno dei più grandi di tutti i tempi. Per tributargli il massimo rispetto, il programma Storie Italiane ha voluto dedicare molto del suo spazio ai funerali del grande campione, una scelta senz’altro apprezzata dal gran parte del pubblico.

eleonora daniele
Eleonora Daniele e l’annuncio commovente a Storie Italiane. Foto: Rai – newsby

Il tributo di Storie Italiane a Pelé

Al principio della puntata, la Daniele ha introdotto l’argomento caldo del giorno ricordando Pelé attraverso una serie di immagini molto commoventi risalenti ai tempi d’oro del grande campione calcistico, divenuto una vera icona brasiliana in tutto il mondo. “Lo scorso 29 dicembre è stata una giornata molto triste per tutti noi perché dopo una lunga malattia Pelé ci ha lasciato”, ha dichiarato la conduttrice, poco prima che le immagini fossero trasmesse.

In studio con la Daniele c’è anche il giornalista, esperto di sport, Roberto Alessi, che ha descritto Pelé come un “personaggio infinito”, non solo dal punto di vista calcistico ma anche umano. Dopo essersi ritirato dal calcio, infatti, Pelé ha dedicato il resto della sua vita ad aiutare il prossimo, attivandosi in diverse campagne umanitarie che l’hanno reso ancor più apprezzato da un capo all’altro del mondo.

pelè morte
Pelé. Foto: Ansa – newsby

I funerali di Pelé, un evento di proporzioni mondiali

“Lui è stato anche ministro straordinario per lo sport in Brasile e poi c’è la legge Pelé, contro la corruzione nel calcio”, ha asserito Alessi. I funerali della leggenda del calcio sono stati celebrati in forma privata, ma sono stati seguiti da ben 230mila persone. Lo stesso presidente Luiz Inácio Lula da Silva a voluto ricordarlo con un discorso tenuto a Vila Belmiro, lo stadio in cui Pelé ha giocato molte partite durante la sua lunga carriera.

morte pelè
I funerali di Pelé seguiti da oltre 200.000 persone. Foto: Ansa – newsby

Il feretro del calciatore è stato portato al cimitero accompagnato da una banda musicale che ha suonato la canzone ufficiale della squadra e un inno cattolico. I presenti hanno anche cantato alcune canzoni di samba che piacevano molto a Pelé. Uno dei momenti più emozionanti è stato però il passaggio del feretro stato la casa della mamma di Pelé, che attualmente ha 100 anni e versa in difficili condizioni di salute.

Proprio per questo motivo l’anziana signora non si è potuta affacciare al balcone, ma al suo posto c’era la sorella di Pelé, Maria Lucia, che il lacrime ha ringraziato la folla accorsa a porgere l’estremo saluto all’amato fratello. A presenziare ai funerali sono stati anche volti noti del calcio mondiale, ma c’erano anche grandi assenti come Ronaldo e Neymar.

Paulo Roberto Falcao, uno dei dirigenti del Santos, la squadra che fu di Pelé, ha voluto ricordare il grande calciatore con un discorso pieno di commozione. “Ora io non riesco a pensare al Rei Pelé con tristezza”, ha detto Falcao a Vila Belmiro, aggiungendo di vederlo come un genio con un “grande sorriso”. “È molto difficile dare una definizione di Pelé, lui era tutto, e questa parola non ha spiegazioni… è tutto”.