Chi è Chiara Sani, età, carriera, vita privata: cosa fa oggi

Chiara Sani ha ereditato la passione per il mondo dell'arte e dello spettacolo dal padre, che era un pittore: oltre a essere una showgirl completa, oggi si è messa alla prova anche come vignettista

Chiara Sani Striscia la notizia
Foto | Canale 5
newsby Ilaria Macchi5 Maggio 2022


Pur non comparendo da tempo in Tv con un programma tutto suo, Chiara Sani può essere considerata un’artista completa, che ha avuto di mettersi in mostra come showgirl, ma anche come attrice, imitatrice e conduttrice. Del resto, appassionarsi a questo mondo per lei è stato quasi naturale: il papà, infatti, era un pittore e in un primo momento anche lei sembrava propensa a fare l’illustratrice.

Da poco però lei ha voluto tornare a quello che per lei può essere considerato uno dei suoi primi amori e ha realizzato due vignette per l’Ucraina. “Le ho pensate come uno sketch – ha detto in un’intervista a ‘Il Resto del Carlino’ -. Un pensionato ex pilota sta guardando le notizie sulla guerra e si sente frustrato perché non può fare nulla. Vorrebbe invece aiutare il popolo ucraino, quindi decide di chiamare gli altri amici che stanno in piedi a malapena. Volando, finiscono per sparare mortadelle, altro che proiettili. Con la follia gastronomica che li contraddistingue, fanno passare la rabbia e la guerra dando vita a un colpo di scena, una distrazione, ritrovandosi a pasteggiare in nome della pace”.

Chiara Sani: età e carriera

Chiara Sani è nata a Bologna il 26 aprile 1963 e ha iniziato a lavorare in Tv negli anni ’90, in un primo tempo in un’emittente della sua zona, Rete7. La popolarità vera e propria arriva però con lo sbarco a Mediaset, dove diventa inviata di un programma storico “Emilio”, considerato erede di “Drive In”. Nel cast c’erano anche Zuzzurro e Gaspare, Teo Teocoli, Athina Cenci, Silvio Orlando, Giorgio Faletti e Carlo Pistarino.

A questo hanno fatto seguito anche altre trasmissioni storiche del Biscione, quali “Il Tg delle Vacanze”, “Scherzi a parte”, “Forum”, “Calciomania” e “Pressing”.

Non sono mancate negli anni anche le occasioni per mettersi alla prova come attrice. Tra le fiction in cui ha recitato ci sono “Carabinieri” (2006), “I liceali” (2009) e “Che Dio ci aiuti” (2011). Tra i film a cui è più legata ci sono “Piccolo grande amore” (1993) con Raoul Bova, “Mari del Sud” (2004) e “Quando arrivano le ragazze (2005).

Chiara Sani oggi ha voluto provare in prima persona anche cosa significa stare dietro la macchina da presa. E’ arrivato così nelle sale il suo primo film da regista, “Vecchie canaglie”, con Lino Banfi, Pippo Santanastaso, Andrea Roncato e Andy Luotto. E’ stata lei stessa a dare qualche anticipazione sulla trama: “E’ la storia di un gruppo di vecchietti, che vivono in una residenza per anziani e vengono un po’ maltrattati. Vivono una situazione di sofferenza che, ahimè, a volte è una realtà. A un certo punto si trovano di fronte all’ennesima criticità: viene loro comunicato che saranno sfrattati. A questo punto si dicono che in fondo non hanno più nulla da perdere e si ribellano. Diventano dei piccoli delinquenti. Il leader è interpretato da Lino Banfi, che chiama il figlio dall’estero. Questi è un po’ un delinquente di professione, un cialtrone interpretato da Greg”.

La sua vita privata

Chiara è da sempre riservatissima e ama tenere la sua vita privata lontana dalle luci dei riflettori e dall’attenzione dei curiosi. Non sa quindi se abbia un compagno al momento al suo fianco.


Tag: Chiara Sani