Checco Zalone dà l’addio a Mirko: aveva recitato con lui in uno spot

Il ragazzo si è spento a 16 anni ed era affetto da atrofia muscolare spinale: i due erano stati protagonisti di una campagna a favore della ricerca

Checco Zalone
Checco Zalone
newsby Ilaria Macchi2 Ottobre 2020


Ciao grande Mirko. Se puoi, da lassù, continua a mandarci il tuo sorriso, perché ne abbiamo ancora bisogno”. Questo è il messaggio che Checco Zalone ha voluto rivolgere a Mirko Toller, sedicenne affetto da atrofia muscolare spinale con cui aveva condiviso il set qualche anno fa per sostenere la raccolta fondi a favore dell’associazione nazionale Famiglie Sma, scomparso nelle ultime ore. Il video aveva raccolto migliaia di visualizzazioni in pochissimo tempo, grazie anche alla popolarità di cui gode l’attore e regista che aveva scelto di utilizzare anche in questo caso sarcasmo e ironia.

Nel filmato l’artista pugliese mostrava un particolare disappunto non appena si rendeva conto di avere un vicino portatore di handicap. In quelle scene sembrava scocciato all’idea di dover lasciare il posto auto con contrassegno al giovane. Altrettanto fastidiosa era ritenuta la presenza del montascale, che finiva per essere considerata una perdita di tempo. Le riprese si concludevano con un messaggio davvero semplice ma efficace: Zalone si dichiarava disposto a donare un’ingente somma alla ricerca pur di rimettere le mani sul posto auto “rubato” dalla carrozzina di Mirko. Il tutto senza retorica né lacrime, ma con il massimo dell’efficacia.

Checco Zalone e Mirko: un’amicizia senza pregiudizi

Checco Zalone è una vera garanzia di comicità, utilizzata anche per sdrammatizzare su temi importanti. Impossibile non ricordare il modo in cui ha parlato della difficoltà di trovare un lavoro a tempo indeterminato come accaduto nel film “Quo Vado”. Nella pellicola lui sin da bambino aveva un unico desiderio “Io voglio fare il posto fisso“, erano state le sue parole. Altrettanto scanzonato l’approccio nei confronti dell’omosessualità, affrontata in “Cado dalle nubi”. E lo stesso ha fatto anche parlando della disabilità, grazie allo spot di cui è stato protagonista qualche anno fa, a conferma della sua attenzione nei confronti delle persone meno fortunate.

Il regista era riuscito a stringere un rapporto di grande amicizia con Mirko, il ragazzino affetto da Sla con cui aveva recitato, anche fuori dal set.

La capacità di sdrammatizzare anche di fronte alle difficoltà imposte dalla sua malattia era uno dei punti di forza del ragazzo. Chi ha avuto la possibilità di conoscerlo da vicino, infatti, restava incantato dal suo sorriso, come ha sottolineato lo stesso Zalone, e dalle sue battute. Queste sue caratteristiche avevano conquistato gli internauti già prima di farsi conoscere con il celebre spot. Il ragazzo aveva infatti fondato un suo canale Youtube, “Mirko e Linda show”, ideato insieme alla sorella Linda. Questo permetteva ai due di sentirsi meno soli e di fare amicizie in maniera semplice e immediata. Un’occasione per trascorrere il tempo libero parlando delle passioni condivise da ogni ragazzo. Il suo grande sogno, costruire dei luna park per tutti, anche per le persone in carrozzina, almeno per ora resterà tale, ma chissà che qualcuno non decida di muoversi attivamente per realizzarlo. Mirko ne sarebbe certamente felice.


Tag: Checco ZaloneSma