Ue, divieto circo con animali: ma chi può bandirlo davvero?

La Commissione europea ha dichiarato al Parlamento europeo che vietare l'uso di animali selvatici al circo è competenza degli Stati membri

Divieto animali al circo: chi può bandirlo?
Foto Pexels | Thomas B.
newsby Linda Pedraglio19 Dicembre 2021


Vietare l’uso di animali selvatici nei circhi, utopia o realtà? La campagna Stop Circus Suffering ha raccolto un milione di firmatari che chiedono un divieto in tutta l’UE dell’uso di animali selvatici nei circhi. Nonostante l’ampio sostegno a tale divieto, la Commissione europea ha dichiarato al Parlamento europeo che vietare l’uso di animali selvatici nei circhi è competenza degli Stati membri. La maggior parte degli Stati membri dell’UE ha già adottato una legislazione nazionale che limita l’uso animali selvatici nei circhi. Tuttavia, Francia, Germania, Italia e Spagna non hanno restrizioni nazionali. Mentre Repubblica Ceca, Finlandia e Ungheria hanno adottato solo restrizioni sull’uso di alcune specie di animali selvatici.

Vietare circo con animali? Ue: “Competenza degli Stati membri”

Alla Commissione Europea è stato chiesto di rispondere alla seguente domanda. “Intende la Commissione introdurre un divieto sull’uso di animali selvatici da circo nell’UE al fine di garantire che l’esposizione ai rischi del commercio illegale di specie selvatiche e ai rischi per la salute pubblica e la sicurezza siano attenuati uniformemente negli Stati membri e per assistere nell’applicazione delle restrizioni nazionali per la maggior parte degli Stati membri che già le applicano?

Nella sua risposta, Janez Lenarcic, Commissario per la gestione delle crisi, ha ammesso che l’uso di animali selvatici solleva problemi di etica e benessere animale. Ma ha sottolineato che la stragrande maggioranza degli Stati membri aveva già introdotto un divieto totale o parziale sull’uso degli animali selvatici nei circhi del loro territorio. La Commissione è del parere che qualsiasi questione sul divieto di animali selvatici tenuti nei circhi non dovrebbe essere decisa a livello dell’Unione. Ma dovrebbe essere lasciata agli Stati membri.

Qual è la regolamentazione in UE per l’uso degli animali selvatici

L’importazione di animali selvatici nell’UE è rigorosamente regolamentata. Nel caso dei circhi, i relativi certificati possono essere rilasciati solo ad animali legalmente acquisiti, nati e allevati in cattività. Questo permette di effettuare controlli nei pochi Stati membri rimasti che consentono ancora l’uso di animali selvatici nei circhi e limita chiaramente il rischio di commercio illegale di specie selvatiche. La sua risposta non ha soddisfatto i deputati. Il fatto che esista un divieto totale o parziale in 23 Stati membri in realtà è un argomento per passare a un divieto totale a livello dell’UE. Secondo molti eurodeputati, la Commissione non può nascondersi dietro una presunta mancanza di competenza. Quando c’è un’evidente necessità di legislazione, la Commissione di solito non esita ad agire.

Perché è importante vietare l’uso di animali al circo

Nei circhi, gli animali selvatici non solo sono imprigionati e costretti a comportarsi in modo innaturale. Ma rappresentano anche una minaccia quando si tratta del rischio di trasmissione di malattie e di incidenti che colpiscono i formatori e il pubblico. L’uso di specie in via di estinzione potrebbe alimentare il loro commercio illegale. “È fondamentale che l’UE fornisca una soluzione armonizzata ed efficace a questa pratica crudele e non eviti la sua responsabilità“, ha commentato Morgane Le Dréau, coordinatore della politica sugli animali selvatici di FOUR PAWS. “La Commissione ha ignorato l’appello di oltre 1 milione di cittadini che hanno firmato una petizione per non dire altro su questa inutile sofferenza. L’UE ha la competenza per agire e l’obbligo morale di farlo“, ha detto l’eurodeputata Eleonora Evi.

 


Tag: CircoStop Circus SufferingUe