Clima impazzito: i peggiori disastri del 2021 nel mondo

Alluvioni in Cina, Germania e Olanda. Frane in Giappone, Bangladesh e Mozambico. E incendi negli Stati Uniti e tempeste di sabbia in Algeria: gli eventi climatici estremi più gravi dell’anno

Clima impazzito: i peggiori disastri del 2021 nel mondo
Un'inondazione in India. Credit: Wikimedia Commons
newsby Redazione21 Luglio 2021


Da ondate eccezionali di calore a incendi, fino ad inondazioni e siccità. Anche il 2021 è stato ricco di eventi meteorologici estremi. E spesso, secondo gli scienziati, a determinarli sono i cambiamenti climatici indotti dall’uomo. Ecco una lista di alcune delle più gravi crisi climatiche di quest’anno nel mondo.

Clima impazzito: inondazioni e piogge torrenziali

Un’inondazione ha colpito il 21 luglio la provincia cinese di Henan in Cina. Oltre 160mila persone sfollate, ma ancora non sono chiari i danni e le vittime causate. Ma Pechino fa sapere si tratta di “conseguenze estremamente gravi”. Pochi giorni prima un’altra devastante alluvione in Germania ha ucciso almeno 160 persone nella Regione della Renania-Palatinato. 

E anche l’Olanda questo mese ha dovuto combattere le inondazioni e il sistema delle dighe è stato messo in difficoltà a causa delle continue piogge. Alte temperature, unite a violenti nubifragi, hanno colpito a giugno la Russia, allagando alcune zone di Mosca.

I cicloni e le frane

Il Bangladesh, a causa dei monsoni, è abituato a subire inondazioni. Quest’anno la nazione però ha dovuto affrontare la più prolungata stagione delle piogge degli ultimi decenni. Un ciclone tropicale, a gennaio, ha invece devastato il Mozambico. Venti a più di 160 chilometri orari e città e paesi sommersi dall’acqua e dal fango franato dalle colline.

In Giappone i soccorritori hanno scavato nel fango per giorni nella prefettura di Shizuoka per individuare dispersi. La città era stata investita da una frana innescata dalle piogge torrenziali a inizio luglio.

Gli incendi e il caldo record

Il caldo record registrato in Canada con il picco di 48 gradi ha causato la morte di 34 persone. Mentre negli Stati Uniti l’ondata di calore e le temperature record stanno contribuendo al propagarsi di incendi. Già ad aprile, tuttavia, le fiamme favorite dal clima caldissimo avevano devastato la brughiera di Marsden moor nel Regno Unito. E a maggio le fiamme nell’area di Los Angeles hanno obbligato le autorità ad evacuare 500 famiglie.

Gli eventi climatici intensi

A febbraio l’Acropoli di Atene e il Partenone erano ricoperti di neve. Sicuramente uno spettacolo raro e suggestivo. La tempesta di neve, tuttavia, ha causato danni enormi alla capitale della Grecia. Alcune zone sono rimaste per tre giorni consecutivi senza elettricità e senza acqua.

Le città nel Nord dell’Algeria a febbraio sono state avvolte da una nube gialla a causa di una gigantesca tempesta di sabbia in arrivo dal deserto del Sahara. A originarla la combinazione di siccità e forti venti.


Tag: ClimaRiscaldamento globale