BIO3DMODEL: stampa 3D per la medicina e biostampa in anteprima globale a EXPOSANITA’ Bologna

Dal 11 al 13 maggio 2022 Bio3DModel sarà presente ad EXPOSANITA' Bologna con le soluzioni di stampa 3D e biostampa più avanzate per il settore healthcare.

Exposanita
newsby Redazione4 Maggio 2022


Bio3DModel, Medical Manufacturing Partner e Competence Center di SolidWorld GROUP, specializzato per il mondo medicale, presenterà ad Exposanità Bologna le tecnologie Stratasys dedicate al mondo healthcare, insieme ad una eccezionale anteprima nell’ambito della biostampa.

Il crescente utilizzo della stampa 3D nel settore sanitario presenta un potenziale senza precedenti, capace di snellire il flusso di lavoro in numerosi ambiti di applicazione medica. Per questo le stampanti 3D stanno diventando un asset sempre più importante e quotidiano per ogni ambito di ricerca, pianificazione chirurgica, sviluppo e potenziamento nella cura di patologie, grazie anche a realtà come Bio3DModel, che rappresentano un supporto importante a servizio del settore sanitario, fornendo competenze, esperienza e tecnologie all’avanguardia.

Come il sistema J750 Digital Anatomy, già presente ed operativa in azienda, sviluppato per riprodurre con estremo realismo parti anatomiche, ossa e tessuti umani, e la stampante 3D J5 MediJet di Stratasys, il nuovo standard per la modellazione 3D medicale che Bio3DModel sceglie di presentare in occasione di Exposanità Bologna.

Con capacità di lavorazione multi-colore e multi-materiale, la tecnologia J5 MediJet consente di riprodurre modelli anatomici e guide di taglio e perforazione sterilizzabili e biocompatibili, attraverso un sistema semplificato e certificato.

Le applicazioni sono molteplici:

  • Modelli anatomici completamente personalizzati e prodotti sull’esatta morfologia del paziente e caratteristiche della patologia
  • Anatomie precise per formazione e addestramento
  • Guide e strumenti chirurgici
  • Prodotti e dispositivi medici

Oltre alla tecnologia J5 MediJet di Stratasys, Bio3DModel presenterà in anteprima globale insieme a Bio3DPrinting, nuova società di SolidWorld GROUP, la biostampante Electrospider.

Si tratta della prima piattaforma di bioprinting multiscala e multimateriale nata per combinare microestrusione pneumatica, elettrofilatura e tecnologia ink-jet al fine di biostampare strutture 3D in grado di replicare l’eterogeneità e la complessità dei tessuti umani.

La stampa 3D medicale accelera l’innovazione medica

Grazie alla tecnologia additiva i centri medici universitari, gli ospedali e i produttori di dispositivi medici possono creare modelli per la pianificazione operatoria, per la formazione e l’addestramento, senza ricorrere all’uso di parti deperibili e soggette a deterioramento.

Lo staff Bio3Dmodel opera nel campo della produzione 3D di modelli anatomici, attraverso un servizio personalizzato, con l’obiettivo di contribuire alla diffusione di strumenti tecnologici utili allo sviluppo delle operazioni in ambito medico, al miglioramento del rapporto fra medico e paziente e all’accelerazione del percorso di cura.

“In Bio3Dmodel siamo in grado di replicare tridimensionalmente qualsiasi modello anatomico, a partire da immagini TAC o RM. Prima d’oggi non è mai stato possibile realizzare modelli tanto accurati, sia dal punto di vista estetico che tattile. Possiamo riprodurre un’intera colonna vertebrale con scoliosi, ad esempio, per aiutare il medico a pianificare l’intervento migliorando quindi le tempistiche e l’accuratezza dell’intervento stesso, oppure possiamo realizzare un cuore e la sua vascolarizzazione, stampare zone con masse tumorali supportando l’intervento e riducendo i rischi per il paziente. Per la prima volta è quindi possibile sostenere le richieste mediche sia in fase di training che di planning operatorio. Il mondo sanitario si sta affacciando alla stampa 3D, ma ancora non sono stati compresi appieno i vantaggi della tecnologia.  Serve maggiore consapevolezza e chiarezza su che cosa si può realizzare e quali sono le prospettive in ambito ospedaliero, nonché la creazione di una nuova visione nell’approccio medico sanitario”, le parole di Giovan Battista Semplici, CEO Bio3Dmodel.


Tag: BIO3DMODELExposanità