San Siro, Sangiuliano: “In malafede chi dice che ministero impone vincoli”

Il ministro della cultura: "Su San Siro non c'è alcun vincolo, per cui dovrà essere l'amministrazione e il sindaco di Milano a decidere cosa fare"

newsby Alessandro Boldrini14 Gennaio 2023



Sullo stadio di San Siro non c’è alcun vincolo, per cui dovrà essere l’amministrazione e il sindaco di Milano a decidere cosa fare. Il ministero non può apporre alcun vincolo, né il ministro né il sottosegretario possono apporre il vincolo, lo può fare solo il sovrintendente che gode di un’autonomia che lo porta a scegliere“. Lo ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, durante la kermesse di Fdi in corso a Palazzo Lombardia. “Ora il sindaco deve decidere cosa scegliere: se abbattere il vecchio stadio e farne uno nuovo, o mantenere il vecchio, che ha un valore iconico, e costruirne uno nuovo accanto. È in malafede chi dice che il ministero può imporre vincoli“, ha aggiunto.

San Siro, La Russa: “Sgarbi non ha una delega, decisione spetta al Comune”


Sulla questione San Siro è intervenuto anche Ignazio La Russa. Il presidente del senato ha dichiarato che nessuno nel governo ha “mai sostenuto che ci sia la possibilità di apporre il vincolo all’abbattimento di San siro o alla costruzione di un nuovo stadio. Sgarbi non ha una delega. Sgarbi è Sgarbi, lo conosciamo tutti. Però non c’è alcun contrasto“. Ha aggiunto che “tocca al Comune decidere e io rispetterò la sua decisione– ha aggiunto -. L’unica cosa che non può fare Sala è nascondersi dietro a un dito: in attesa delle elezioni, deve dire cosa intende fare. Il governo non c’entra niente“.


Tag: Gennaro SangiulianoIgnazio La RussaMilanoSan Siro