Carlo Nordio, chi è il candidato al Quirinale proposto da Giorgia Meloni

Da magistrato, è stato titolare dell’inchiesta sul Mose di Venezia. È stato procuratore aggiunto della Procura di Venezia ha condotto le indagini sulle Brigate Rosse in Veneto

Carlo Nordio, chi è il candidato al Quirinale proposto da Giorgia Meloni
Carlo Nordio
newsby Lorenzo Grossi24 Gennaio 2022


Tra i “Quirinabili” c’è un altro nome. Fratelli d’Italia lancia Carlo Nordio come candidato alla Presidenza della Repubblica. La proposta sarebbe stata avanzata da Giorgia Meloni questa mattina durante il vertice tra i Grandi elettori di FdI, sottolineando che il centrodestra avrebbe a disposizione diversi nomi per ricoprire questo incarico e che difficilmente il centrosinistra potrà mettere il veto anche sulla figura di Nordio

“Molte personalità, che provengono dall’area del centrodestra, avrebbero il curriculum e lo standing per ricoprire il ruolo di Presidente […]. Io ho chiesto di allargare la rosa anche alle personalità che non hanno un trascorso politico e per questo abbiamo aggiunto il nome di Carlo Nordio, su cui ci pare difficile che si possano muovere obiezioni”, avrebbe detto Meloni questa mattina ai suoi Grandi elettori riuniti in assemblea.

La carriera di Carlo Nordio come magistrato

Ex magistrato, nato a Treviso nel febbraio del 1947, Carlo Nordio è stato procuratore aggiunto di Venezia e titolare dell’inchiesta sul Mose di Venezia. Oltre a essere protagonista della ‘stagione’ di Mani pulite con le inchieste sulle cooperative rosse. Non solo: Nordio nella sua lunga attività in magistratura indagò anche sul terrorismo rosso, quello delle Brigate rosse. Ma il suo focus sono sempre stati i reati economici e di corruzione: fino al 2017, anno del suo pensionamento, si è occupato di questi ‘settori’ come procuratore aggiunto della Procura di Venezia.

Nordio è stato particolarmente attivo anche sul fronte delle pubblicazioni. Ha collaborato a lungo con giornali e riviste giuridiche, tra cui i quotidiani Il Messaggero, Il Gazzettino e il Tempo. Nordio è poi diventato dal 2018 componente del CdA della Fondazione Luigi Einaudi Onlus. Passando alla vita privata, celebrò il matrimonio di Adriano Panatta, unico tennista italiano capace di vincere una prova dello Slam: il Roland Garros. Nordio sposò con rito civile Panatta con Anna Bonamigo nell’ottobre del 2020.


Tag: Carlo NordioQuirinale